Maiolati Spontini: la soddisfazione del sindaco per i lavori sul fiume Esino

30/11/-0001 -
“Un intervento molto importante per Moie e per tutto il territorio perché consentirà di restituire il ponte al traffico pesante che invece oggi si riversa in via Risorgimento con notevoli disagi”.

dal Comune di Maiolati Spontini
www.comune.maiolatispontini.an.it


Il sindaco Giancarlo Carbini esprime soddisfazione per l’avvio dei lavori sul ponte della Boccolina: un progetto della Provincia con la compartecipazione economica del comune di Maiolati Spontini per un importo di 200 mila euro.
“Il rifacimento del ponte – ricorda il sindaco – era stato uno dei punti all’ordine del giorno dell’incontro con il presidente Enzo Giancarli e una delegazione della Giunta provinciale all’indomani del nostro insediamento.
E proprio per l’importanza strategica di tale struttura il Comune aveva accettato di compartecipare alla spesa”.

I lavori comporteranno la demolizione della carreggiata, il rinforzamento dei piloni e la successiva ricostruzione della sede stradale con un aumento dell’altezza del ponte di circa un metro (creando così una condizione di maggior sicurezza in caso di piena) e un allargamento di circa 1 metro e mezzo per ognuno dei due lati, con la conseguente creazione di un percorso ciclo-pedonale.
Nell’esprime soddisfazione per un’opera attesa da anni e che ora si concretizza, il sindaco osserva anche come “sicuramente l’interruzione del traffico sul ponte comporterà notevoli disagi non solo per i collegamenti fra Moie e Maiolati capoluogo ma fra Moie e tutta la zona a destra del fiume Esino.
E’ inevitabile, durante i lavori, anche un maggior flusso di traffico lungo via Risorgimento, ma l’Amministrazione comunale sarà impegnata a tenere sotto controllo la situazione tramite un’intensificazione dei controlli da parte della Polizia municipale sul divieto di transito per i mezzi pesanti.
Altri disagi riguarderanno i trasporti scolastici alla riapertura delle scuole. Per questo confidiamo che i tempi preventivati siano rispettati per poter riaprire al traffico il nuovo ponte entro la fine dell’anno.

Dopo il raggiungimento di questo obiettivo continueremo a lavorare per altri due fondamentali problemi: il nuovo collegamento della Superstrada evitando il passaggio a livello e il rifacimento dell’asfaltatura di via Risorgimento. Su questo obiettivo torniamo a sollecitare l’Amministrazione provinciale”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 giugno 2006 - 1229 letture

In questo articolo si parla di