Fabriano: famiglia chiede in assegnazione una casa in legno

1' di lettura 30/11/-0001 -
Vivono da tre anni in un monolocale dichiarato inabitabile, ora richiedono al Comune l'assegnazione di una baracca.

di Enrico Paolini
redazione@viverejesi.it


Si tratta della famiglia Di Santo, composta dai genitori e tre piccole bambine: da troppo tempo vivono in un piccolo (35mq) monolocale, dichiarato tra l'altro non igienico secondo le norme vigenti, cosa che ha comportato un'ordinanza di sgombero a tutt'oggi non applicata.

Proprio poco tempo fa, la signora Giuseppina Di Santo si è recata in Comune, richiedendo l'assegnazione di un prefabbricato in legno, di quelli usati per il terremoto. Il Comune ha ribattuto che secondo la legge non possono assegnargliela, ma che è prevista l'assegnazione di una casa a Fabriano.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 luglio 2006 - 1286 letture

In questo articolo si parla di