x

SEI IN > VIVERE JESI >

Fabriano: famiglia chiede in assegnazione una casa in legno

1' di lettura
1301
EV

Vivono da tre anni in un monolocale dichiarato inabitabile, ora richiedono al Comune l'assegnazione di una baracca.

di Enrico Paolini
redazione@viverejesi.it

Si tratta della famiglia Di Santo, composta dai genitori e tre piccole bambine: da troppo tempo vivono in un piccolo (35mq) monolocale, dichiarato tra l'altro non igienico secondo le norme vigenti, cosa che ha comportato un'ordinanza di sgombero a tutt'oggi non applicata.

Proprio poco tempo fa, la signora Giuseppina Di Santo si è recata in Comune, richiedendo l'assegnazione di un prefabbricato in legno, di quelli usati per il terremoto. Il Comune ha ribattuto che secondo la legge non possono assegnargliela, ma che è prevista l'assegnazione di una casa a Fabriano.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 luglio 2006 - 1301 letture