Falconara: trovata cocaina in sacrestia, arrestato il parroco Marzioni

30/11/-0001 -
E' un vero e proprio terremoto quello che ha scosso la comunità religiosa di Falconara, sotto chock per l'arresto di padre Franco Marzioni, vice parroco della Chiesa di S. Antonio con l'accusa di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio.



Insieme al religioso in manette è finito anche un marocchino di 26 anni Imad Lamrani, residente a Moie, sopreso dai Carabinieri alla giuda di una Audi (senza patente) risultata intestata proprio a padre Marzioni.

La sorpresa dei militari è stata però trovare a bordo dell'auto 7 grammi di cocaina nascosti sotto uno dei tappetini e una dose da 0,25 grammi già pronta per l'usa.

Immediata la perquisizione della Chiesa del reliogioso che ha portato ad un'ulteriore sorpresa. Nelle stanze della canonica e di residenza di padre Marzioni sono saltati fuori bilancini di precisione, piattini con tracce di droga e sostanze da taglio. A quel punto le manette sono scattate anche per il religioso.

Interrogato dagli inquirenti, padre Marzioni (che si trova agli arresti domiciliari in un convento a Sassoferrato), assistito dall'avvocato Emanuele Giorgini, avrebbe ammesso le proprie responsabilità.

Padre Marzioni, che da anni opera in mezzo ai giovani affrontando anche le problematiche legate al disagio giovanile e alla tossicodipendenza, era anche un arbitro di calcio. Stimato oratore dai suoi fedeli, la notizia del suo arresto ha lasciato incredula tutta la comunità locale.

Non crede alle accuse che pesano su Padre Marzioni soprattutto la Gioventù Francescana nella quale da sempre operava il religioso. "Non credo assolutamente alle accuse fatte nei confronti di Padre Franco - dice Valeria Gabban, presidente della Gioventù Francescana delle Marche - Purtroppo Padre Franco è sempre stao una persona molto sensibile ai problemi dei più disagiati. E' una persona molto buona e sempre pronto ad aiutare gli altri. Questa sua disponibilità è stata però sfruttata da altri per scopi ben diversi. Io, così come altri, non credo assolutamente alla colpevolezza di P. Franco. Dico solo che hanno approfittato della sua disponibilità".

ù Nelle foto di Emanuele Serpilli padre Marzioni premiato ad un concorso del C.R.A. Marche, l'associazione degli arbitri (www.craonline.it)





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 luglio 2006 - 6022 letture

In questo articolo si parla di