La Fondazione Pergolesi spontini fa…scuola

3' di lettura 30/11/-0001 -
Al via a Jesi dal 15 luglio il Master in organizzazione e gestione di teatro, festival, spettacoli ed eventi culturali. Collaborazione Internazionale tra Fondazione Pergolesi Spontini e Università Politecnica delle Marche per l’alta formazione di operatori culturali e teatrali del Kazakhastan.

di Cristina Amici degli Elci
cristina@viverejesi.it


La Fondazione Pergolesi Spontini , in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, fa scuola.
Gli allievi?
I maggiori esponenti in campo musicale e manageriale del mondo teatrale del Kazakhestan.
9 i membri stranieri che da sabato 15 luglio a martedì 25 luglio saranno ospiti ti, presso l’hotel Federico II, della fondazione Pergolesi Spontini.
Siamo davvero felici, che esponenti del Teatro cosi lontani da noi, abbiano chiesto il nostro “aiuto” le nostre “informazioni” e consigli, per far crescere la propria attività Teatrale” queste in sintesi le parole di William Graziosi , direttore esecutivo della fondazione .
Giudizi positivi anche da parte dell ’Assessore alla cultura di jesi, Leonardo Animali , intervenuto alla conferenza stampa di presentazione del convegno “, questo fatto– dice- ci fa capire, quando sia importante per noi il lavoro della Nostra fondazione. E’ quando gli altri si rivolgono a noi per chiedere consigli, che ci rendiamo conto della nostra ricchezza”.
La delegazione prenderà parte al Master in Organizzazione e Gestione di Teatri, Festival, Spettacoli ed Eventi Culturali organizzato dalla Fondazione grazie ai contatti e alla collaborazione del Direttore Esecutivo dell’Ente, William Graziosi.
Il Master è sviluppato in collaborazione con l'Università Politecnica delle Marche - Facoltà di Economia "G. Fuà" di Ancona.
L'azione formativa sarà rivolta ai principali dirigenti del Teatro Nazionale della capitale della Repubblica del Kazakhstan, Astana, il "The National Opera and Ballet after K. Bayseitova RSSI of Astana", e ai più importanti operatori di prestigiose istituzioni culturali di questo Paese, quali - tra gli altri - l’Orchestra Filarmonica di Stato, lo ‘State Academic Theatre’ di Almaty, il Centro ‘KazahInterART’, lo ‘State Republican uigur theatre of a musical comedy’, il Dipartimento Cultura della regione di Pavlidar.
Dopo un primo momento di accoglienza a Jesi, presso l’Hotel Federico II, il programma del Master svilupperà dal 17 al 19 luglio ad Ancona, presso la Facoltà di Economia, gli aspetti gestionali (economico-finanziari e di marketing in primis) collegati all'impresa teatrale.
Introdurranno la sezione ‘dorica’ il Magnifico Rettore dell’Università Politecnica, Marco Pacetti e il Preside della Facoltà di Economia, Enzo Pesciarelli.
Il 17 luglio i docenti Gian Mario Raggetti e Michele Trimarchi tratteranno gli aspetti economici ed istituzionali dell’impresa teatrale; il 18 e 19 luglio le lezioni verteranno sul ‘management dell’impresa culturale’, tema illustrato dai Prof. Gian Mario Raggetti, Alessandro Crociata, Nicoletta Marinelli.
Dal 20 al 22 luglio i partecipanti del master saranno al Teatro Pergolesi per analizzare sotto la guida della Fondazione Pergolesi Spontini gli aspetti artistici del 'sistema' teatro. Le relazioni, precedute dai saluti di Fabiano Belcecchi, Sindaco di Jesi e Presidente della Fondazione, e dell’Assessore alla Cultura di Jesi, Leonardo Animali, saranno tenute da: Federico Pupo, Direttore Artistico della FPS e Direttore Organizzativo della Teatri SpA di Treviso; da Fabio Tiberi, Direttore Generale ed Artistico della FORM Orchestra Filarmonica Marchigiana; dal Direttore Esecutivo della FPS William Graziosi; dal Direttore Tecnico della FPS Benito Leonori; dal Direttore Artistico del Maggio Musicale Fiorentino, M° Gianni Tangucci. Seguiranno fino al 25 luglio le visite guidate ad alcune tra le più rappresentative realtà liriche della regione Marche, l’Arena Sferisterio di Macerata e il Rossini Opera Festival di Pesaro.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 luglio 2006 - 1305 letture

In questo articolo si parla di





logoEV