Ostello a porta aperte: due serate a Villa Borgognoni

30/11/-0001 -

E’ con orgoglio che Marco Sopranzetti, gestore dell’Ostello Borgognoni , presenta la quinta edizione di “ Ostello a Porte aperte” ricordando anche le precedenti edizioni , che , crescendo anno per anno, hanno portato ad ampliare la manifestazione a due serate e non solo ad una come gli anni passati.

di Cristina amici degli Elci
cristina@viverejesi.it


E’ con orgoglio che Marco Sopranzetti, gestore dell’Ostello Borgognoni , presenta la quinta edizione di “ Ostello a Porte aperte” ricordando anche le precedenti edizioni , che , crescendo anno per anno, hanno portato ad ampliare la manifestazione a due serate e non solo ad una come gli anni passati.
Sin dalla prima edizione , l’iniziativa Ostello a Porte Aperte , ha riscosso molta curiosità tanto che , numerosi sono stati i partecipanti , che nell’unica serata delle scorse edizioni, hanno varcato in cancelli della storica villa.
Vitale per l’organizzazione della seconda serata, la presenza delle ragazze , volontarie del servizio civile, Laura Maroni, Rosaria Rinaldi, Claudia Politi , che con i loro lavoro hanno reso possibile le 2 serate del 14 e del 21 luglio .
Il Centro Turistico Giovanile, associazione no profit che gestisce l’ottocentesca Villa Borgognoni, apre le porte alla cittadinanza e ai turisti per due diverse serate.
“Ostello a porte aperte” nasce dalla volontà di promuovere un turismo responsabile che sia attento alla cultura locale e al rispetto dell’uomo.
Tipica-mente: le nostre “marche” è il titolo della serata del 14 luglio, nel corso della stessa si potranno riscoprire i mille volti della nostra tradizione e del patrimonio locale: turismo, enogastronomia, arte e artigianato.
21 gli stands delle più importanti aziende agricole della Vallesina.
Sarà possibile degustare e acquistare prodotti, quali vino, olio, miele, formaggi, dolci. Si avrà anche l’opportunità di conoscere artisti e artigiani del luogo: saranno in mostra opere di maestri orafi, fotografi e alcuni pezzi di Giorgio Rocchegiani.
Nella serata del 21 luglio, Critica-mente: l’altro mo(n)do, con la collaborazione di Amnesty International, Emergency, Bottega del Mondo Solidale, La Goccia e C.E.S.T.A.S. ci si potrà affacciare su realtà e culture apparentemente lontane da noi.
Anche in questa serata si avrà la possibilità di degustare bevande, dolci e altri prodotti provenienti da vari paesi del mondo.
Le associazioni presenti daranno un loro contributo informativo per chi volesse conoscere più da vicino il loro operato.
Musica dal vivo, foto, video permetteranno di entrare più in contatto con un nuovo modo di vivere il nostro essere cittadini del mondo.
Durante le serate saranno presenti anche degli artisti .
Per la mostra fotografica, Roberta Giacconi, Silvia Nicolini, Romina Gattacieca, Federica Pierangeli.
Per la rassegna orafa, interverranno due noti Artisti dell’oro, con sede in via degli Orefici a Jesi, Giorgio Rocchegiani, noto artista marchigiano, il gruppo folcloristico di Staffolo, e un gruppo musicale che suonerà dal vivo , i “ Riciclato Circo Musicale”, che suona strumenti fatti con materiali di recupero.
Entrambe le serate avranno inizio alle ore 20:00 con ingresso libero e , in una delle due serate,interverrà Radio Tana Libera Tutti, la radio web dei centro di Aggregazione della Vallesina, che sta riscuotendo molto successo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 luglio 2006 - 2197 letture

In questo articolo si parla di