Alla scoperta dei beni storici di Falconara

30/11/-0001 -
Un tour guidato in visita alle attrattive turistiche falconaresi. Partirà giovedì 20 luglio alle 17,50 da piazza Carducci il bus navetta che accompagnerà i visitatori che si prenoteranno alla scoperta del patrimonio storico e artistico della città.

dal Comune di Falconara
www.comune.falconara-marittima.an.it


L’iniziativa, organizzata da Comune di Falconara – Settore Beni Culturali e Museali, Provincia di Ancona e Sistema Museale della Provincia di Ancona, avrà la sua prima tappa alla chiesa di Santa Maria della Misericordia di Castelferretti, dove si potranno ammirare gli affreschi, attribuiti ad artisti di scuola umbro-marchigiana, rimasti “conservati” per tre secoli sotto una mano di intonaco e recentemente sono stati riscoperti durante lavori fatti eseguire dalla famiglia Ferretti. A seguire il gruppo farà visita all’ex Municipio.

Palazzo Bianchi – dal nome del suo progettista - si erge tra le numerose ville liberty sorte in città agli inizi del 900 per particolari insoliti ed interessanti: citazioni ornamentali di varia matrice (dal romanico al rinascimentale), espresse con l’uso di vari materiali edilizi e composizioni funzionali-simboliche (tra cui il torrino) fanno dell’ex palazzo municipale di Falconara una grande opera eclettica e di maniera.

Per il ritorno è prevista invece una visita al Castello di Falconara Alta, il più antico dei castelli falconaresi risalente secondo la tradizione al periodo longobardo. Una passeggiata lungo il Borgo antico valorizzato da opere di famosi artisti marchigiani, come Trubbiani, Cucchi e Cecchi, anticiperà la visita guidata al Museo della Resistenza ubicato nei sotterranei del Castello, unico nel suo genere in Italia in quanto possiede ed espone pressoché integralmente in apposite teche l’arsenale tipico di una banda partigiana fortunosamente conservatosi. Il museo espone inoltre oggetti di equipaggiamento ed è arricchito da un eccezionale servizio fotografico dell’epoca, che riprende in diretta immagini della Liberazione.

A concludere la giornata si terrà un incontro che affronterà, con Tommaso Lucchetti, storico della gastronomia e dell’arte conviviale, le arti ed i saperi della mensa e delle pratiche agro-alimentari legate ai periodi storici di riferimento dei siti visitati.

Per tutti in serata, una degustazione di pesce secondo la tradizione locale e assaggi di desserts legati ai sapori e ai gusti dei periodi storici rivisitati durante l’itinerario al ristornate la Bussola sulla spiaggia in zona Disco. Per questa visita occorre prenotarsi al numero verde 800 439392 entro le 13 di mercoledì 19 luglio.

I partecipanti riceveranno una copia gratuita del catalogo “Gli affreschi di Santa Maria della Misericordia” per l’appuntamento del 20 luglio. Questo itinerario sarà riproposto anche nel mese di agosto, nei giovedì 10 e 31.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 luglio 2006 - 1303 letture

In questo articolo si parla di





logoEV