Jesi esce dal Premio Vallesina

30/11/-0001 -
Dopo più di due anni dal suo ingresso come socio ordinario nell'associaizone Premio Vallesina, la scelta unanime dell'intero esecutivo di abbandonare la sua postazione lascia tutti di stucco.

di Morena Bartolacci


L'adesione al premio - istiutito dai comuni di Monsano, Maiolati Spontini e del comitato territoriale Vallesian di Confindustria al fine di valorizzare le intelligenze e i talenti del nostro territorio - è stata revocata perché le iniziative e le attività sviluppate dal Premio Vallesina non sono considerate dalla giunta "corrispondenti alle finalità proposte nello statuto", in particolare per quanto riguarda l'aspetto della solidarietà e della beneficenza.

L'associazione non ha espresso alcun commento ufficiale, ma sono ovviamente amareggiati l'attuale presidente, il sindaco di Monsano Gianluca Fioretti, e il sindaco di Maiolati Spontini, Giancarlo Carbini, che ritiene opprtuno "mettersi tutti intorno allo stesso tavolo per approfondire i punti di convergenza e discutere sugli aspetti da migliorare".

Carbini si è detto "disponibile anche all'ipotesi di rivedere lo statuto, mettendo indiscussione la propria figura di socio fondatore per dare un ruolo paritario alle altre amministrazioni".

A destare maggiore perplessità è il fatto che l'ultima edizione si è tenuta appena un mese fa, nei giardini dell'Hotel Federico II, dove lo stesso sindaco di Jesi, Fabiano Belcecchi, era salito sul palco per la consegna dei premi e per sottolineare il valore socioculturale della manifestazione per il territorio.

Un indizio, però, della fresca quanto netta decisione della giunta era però forse ravvisabile nelle polemiche dell'assessore alla Cultura Leonardo Animali, secondo cui la serata di gala sarebbe stato un evento troppo dispendioso in relazione ai fondi raccolti e donati in beneficenza.

Intanto, il presidente dell'associazione Fioretti annuncia un comunicato ufficiale a settembre, quando si riunirà il Consiglio di amministrazione.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 luglio 2006 - 1140 letture

In questo articolo si parla di