Maiolati: il sostegno del Comune ai bambini Bielorussi

30/11/-0001 -
Ospitare i bambini bielorussi, rafforzarli dal punto di vista alimentare, sottoporli a cure e controlli medici. Fino all’obiettivo di lungo periodo: formarli ad un lavoro da svolgere in futuro nel loro paese d’origine.

dal Comune di Maiolati Spontini
www.comune.maiolatispontini.an.it


Sono le finalità dell’associazione Diletta Onlus nata poco più di un anno fa a Maiolati su iniziativa di una coppia del posto: Orietta e Fernando Borgiani. Scopi di alto spessore sociale e umanitario, che trovano nell’Amministrazione comunale un pronto sostegno. E’ in questo contesto che è nata la manifestazione organizzata sabato scorso da Diletta Onlus al Colle Celeste con il patrocinio del Comune e della Sogenus Spa.

“Riteniamo giusto e doveroso far conoscere questa realtà – ha detto il sindaco Giancarlo Carbini e sensibilizzare quante più persone possibili alla realizzazione del progetto, che parte con l’ospitalità ai bambini bielorussi in due periodi dell’anno”.

Sono stati oltre una ventina i bambini ospitati nei giorni scorsi in Vallesina e sabato sono saliti sul palco allestito nella splendida cornice del Colle per regalare canti e balli della loro terra come ringraziamento dell’ospitalità e dell’aiuto ricevuto. “Sono importanti questi momenti di incontro e di condivisione – ha detto l’assessore all’Istruzione Stefania Bartolucci in quanto permettono di accorciare le distanze fra diversi mondi e culture. Ringrazio Fernando ed Orietta per il loro impegno nel cercare di dare un futuro migliore a questi bambini. Un impegno che arriverà anche dall’Amministrazione comunale. Anzi, l’idea è di ottenere, con il patrocinio dei comuni del nostro comprensorio, l’accesso ai laboratori regionali di orientamento alle professioni”.

L’associazione, una Onlus riconosciuta a livello nazionale e iscritta al registro del volontariato della Regione Marche, è finalizzata all’assistenza socio-sanitaria. E’ dedicata all’aiuto delle persone svantaggiate di ogni sesso, età e razza. In questa prima fase ha indirizzato la sua attività all’aiuto ai bambini bielorussi. I piccoli vengono ospitati tre mesi, rafforzati dal lato alimentare, sottoposti a cure dentistiche e oculistiche, portati al mare. I bambini hanno anche seguito lezioni di italiano grazie alle insegnanti dell’Istituto comprensivo Carlo Urbani.

Le famiglie che hanno ospitato i bambini sono state circa un centinaio, ma un contributo al progetto è arrivato anche dalle Amministrazioni comunali di Maiolati Spontini, Castelplanio, Poggio San Marcello e Rosora. Il sindaco e l’assessore Bartolucci hanno espresso l’auspicio che il progetto si consolidi, mentre hanno rivolto un particolare ringraziamento alla Sogenus spa che ha collaborato alla realizzazione dell’evento, come pure all’istituto comprensivo Carlo Urbani e alle insegnanti che hanno portato avanti il corso di lingua italiana ai bambini.



Sul palco il sindaco giancarlo carbini e l'assessore stefania bartolucci.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 luglio 2006 - 2188 letture

In questo articolo si parla di