Amici della Fondazione Pergolesi Spontini per promuovere arte e cultura

30/11/-0001 -
Gli Amici della Fondazione - Carta di adesione 2006.
La forza degli amici per valorizzare il territorio e promuovere la cultura, la musica, il teatro, le emozioni, il sogno.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


Il caso più noto è quello di Alberto Vilar, 60 anni, di origini cubane, il melomane che ha sovvenzionato i principali teatri del mondo per oltre 400 miliardi di lire. Ma sono centinaia di migliaia, specialmente nei paesi di lingua anglosassone, i piccoli ‘filantropi’, donatori o ‘amici’ che dir si voglia che decidono di andare oltre lo status di ‘spettatore’ e di vivere un rapporto più stretto ed intenso con il proprio teatro, sostenendone l’attività con una quota annuale di lieve entità.

Uno dei casi più noti e meglio organizzati è quello del Covent Garden di Londra, che per seguire le richieste di adesione e le attività offerte ai suoi numerosissimi ‘friends’ ha creato uno staff ed un sito apposito. Un esempio di mecenatismo collettivo, ovvero l’unione fa la forza, con piccoli e semplici privati amanti della cultura che insieme costituiscono una grande forza.

In Italia questa tradizione non è ancora così diffusa. Con la nascita delle Fondazioni ogni ente teatrale ha i suoi soci fondatori, ha banche ed istituzioni che ne sorreggono le attività, ma quella di un più stretto rapporto con la società civile è una strada poco praticata.

Come avviene nei principali teatri di tutto il mondo, anche la Fondazione Pergolesi Spontini – sollecitata in questa direzione da cittadini e spettatori - darà vita agli Amici della Fondazione Pergolesi Spontini. Essere “Amici della Fondazione Pergolesi Spontini” significa avere il desiderio di sostenere e promuovere la cultura musicale e teatrale del territorio; significa, quindi, costituire un gruppo di sostenitori che con il proprio personale contributo entra a far parte della famiglia artistica e organizzativa della Fondazione. Gli Amici della Fondazione Pergolesi Spontini divengono parte integrante di un progetto culturale che spazia dalla musica sinfonica alla musica leggera, dall’opera lirica alla danza passando per il teatro di prosa con le sue molteplici sfaccettature. Un progetto da condividere insieme, appassionante e sempre nuovo, per valorizzare il territorio e promuovere la cultura, la musica, il teatro, le emozioni, il sogno.

CARATTERISTICHE DELL’INTERVENTO E BENEFIT PREVISTI: A fronte di un contributo annuo, a partire da Euro 50, ogni amico della Fondazione Pergolesi Spontini avrà: l’inserimento del proprio nome sul sito www.fondazionepergolesispontini.com; l’inserimento del proprio nome sui programmi di sala; una linea preferenziale per prenotazioni di biglietti o abbonamenti all'apertura dei calendari di vendita; accesso al backstage durante l’allestimento e la produzione delle opere; inviti a tutte alle prove generali (se aperte), alle conferenze stampa, agli incontri con gli artisti, a mostre, rassegne, cene di gala ed ogni altro evento organizzato dalla Fondazione Pergolesi Spontini.

Ogni sottoscrittore potrà effettuare il versamento su conto corrente intestato a: Fondazione Pergolesi Spontini: n. 000000016759; ABI 06055; CAB 21205; CIN L; Banca d’appoggio: Banca delle Marche ag. 305 Jesi, Corso Matteotti.

BENEFICI FISCALI: Le persone fisiche possono avvalersi della detraibilità del 22% delle erogazioni liberali in denaro, per importo non superiore al 2% del reddito complessivo dichiarato, effettuate a favore di Enti e/o Istituzioni che operano nello spettacolo (art. 15, comma 1 lettera i T.U.I.R.).

INFO. Area Marketing, Laura Nocchi: tel. 0731215643; Fax 0731 226460; marketing@fpsjesi.com





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 28 luglio 2006 - 1477 letture

In questo articolo si parla di