Alla scoperta dell’arte e della musica con i Concerti di fine estate

4' di lettura 30/11/-0001 -
Ad Arcevia, Serra De’ Conti, Montemarciano e San Marcello dal 23 al 27 agosto quattro appuntamenti per far musica in attesa del VI Festival Pergolesi Spontini.

da Fondazione Pergolesi Spontini


Si svolgerà ad Arcevia, Serra De’ Conti, Montemarciano e San Marcello, da 23 al 27 agosto, il ciclo di ‘Concerti di fine estate’, quattro appuntamenti ad ingresso gratuito promossi da Fondazione Pergolesi Spontini e Provincia di Ancona – Assessorato alla Cultura.

Il connubio tra la buona musica e i luoghi d’arte della Provincia di Ancona - teatri storici, antiche chiese e borghi ameni – è l’impegno di sempre della Fondazione Pergolesi Spontini.

Con i concerti di fine estate si vuole rinnovare il felice incontro tra il sentire ed il vedere, in un ideale percorso che, dalla musica barocca ci porta al periodo classico della musica da camera fino al salotto italiano del ‘900. Un piacevole itinerario, dunque, che prelude quello del VI Pergolesi Spontini Festival.

Il primo dei ‘Concerti d’estate’ si terrà mercoledì 23 agosto alle ore 21,15 al Teatro Misa di Arcevia, con il TRIO BROZ formato da Barbara Broz al violino, Giada Broz alla viola e Klaus Broz al violoncello. Il gruppo annovera ormai più di 200 concerti sia in Italia che all’estero, tra cui la prestigiosa Matinèe allo Schloss Mirabell di Salisburgo nell’ambito delle manifestazioni mozartiane 1996.

Nel corso della serata, dal titolo “Tra Vienna e Budapest”, verranno eseguiti lo Streichtrio op. 9 n° 1 di Ludwig van Beethoven, l’Einsatztrio D471 di Franz Schubert e la Serenata per archi di Ernst von Dohnanyi.

La seconda tappa sarà venerdì 25 agosto, sempre alle ore 21,15, alla Chiesa di San Michele di Serra De’ Conti, con l’ensemble di musica antica LA MAGNIFICA COMUNITA’ con Enrico Casazza quale primo violino, Isabella Longo al violino e Giorgio Fabbri al clavicembalo. Il gruppo, formatosi nel 1990, ha tenuto numerosi concerti in prestigiose sale italiane ed estere, esibendosi al Concertgebouw di Amsterdam e ovunque ha riscosso unanime consenso di pubblico e di critica.

La serata offre un interessante escursus di musica barocca dal titolo “Barocco italiano”, con la Triosonata in Do maggiore di Arcangelo Corelli (1653-1713), la Sonata op.1 N° 10 in Re minore di Veracini, la Trio sonata in La maggiore per 2 violini e basso continuo di George Friedrich Händel (1685-1759). Il programma prosegue poi con musiche di Giuseppe Tartini (Triosonata in Re maggiore per due violini, e la Sonata Didone abbandonata in Sol minore) e di Antonio Vivaldi (Sonata in re minore F. XIII N° 28 La follia per 2 violini e basso continuo)

Sabato 26 agosto, alle ore 21,15, al Teatro Alfieri di Montemarciano la giovanissima pianista Leonora Armellini eseguirà il concerto “Da Bach al Romanticismo” con la Fantasia cromatica e Fuga in re min. BWV 903 di Johann Sebastian Bach, la Sonata in La bemolle maggiore op.26 di Ludwig Van Beethoven, lo Scherzo n.4 op.54 in Mi maggiore di Chopin e il Carnevale di Vienna op.26 di Schumann.

La Armellini, a soli 14 anni, ha sbalordito le platee internazionali vincendo premi su premi, tra i quali il prestigioso XXII "Premio Venezia" nel novembre del 2005 con voto unanime delle due giurie, ed il Premio Innerwheel per la Donna 2006 "in riconoscimento dei pregevoli risultati conseguiti nell'ambito del suo impegno in campo artistico culturale". Nel settembre 2000, unica pianista italiana selezionata, ha partecipato al programma televisivo,"Bravo Bravissimo", riuscendo a guadagnare a pieni punteggi la finalissima internazionale.

Il ciclo di concerti si chiude domenica 27 agosto (ore 21,15) al Teatro Ferrari di San Marcello con “Il salotto italiano tra Ottocento e Novecento”, con Silvana Silbano, (mezzosoprano) e Giuseppina Scravaglieri (pianoforte). In programma musiche di Giuseppe Verdi ((Non t’accostar all’urna, Brindisi), Amilcare Ponchielli (Dimenticar ben mio), Franz Liszt (Parafrasi dal Rigoletto di G. Verdi e Valzer dal Faust di C. Gounod), Giacomo Puccini (Sole e Amore), Gallio Benvenuto Coronaro (Dal vivo), Ruggero Leoncavallo (Mattinata), Vincenzo De Crescenzo (Una rondine al nido), Francesco Paolo Tosti (Ultima canzone, Ideale), Pier Adolfo Tirindelli (L’ombra di Carmen), Stanislas Gastaldon (Musica proibita), Luigi Arditi (Il bacio).

Informazioni:
Fondazione Pergolesi Spontini - tel. 0731 202944 fax 0731 226460





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 agosto 2006 - 1179 letture

In questo articolo si parla di