Rosora: un pittore abusa di alcool e passa alla violenza

30/11/-0001 -
Lo scenario è un bar di Rosora. Il protagonista un pittore ubriaco che picchia la moglie, un'amica di lei ed un carabiniere.

di Morena Bartolacci
redazione@viveresenigallia.it


È avvenuto l'altra notte, intorno all'una e mezza, all'interno del bar Zanzibar. L'uomo in questione, A.M. di 45 anni, è un pittore con domicilio a Castelraimondo.

L'uomo, sotto gli effetti dell'alcool, avrebbe colpito al volto la moglie, B.C., 43 anni di Cerreto d'Esi. E la violenza dell'ebbro pittore avrebbe raggiunto anche l'amica della moglie, intervenuta forse per placare la situazione.

Avvisato il 112, sul posto è arrivata una pattuglia del radiomobile che ha tentato di calmare la vena aggressiva dell'uomo. Quando, però, i carabinieri gli hanno chiesto i documenti, l'uomo si è agitato e si è gettato con forza contro un carabiniere colpendolo al torace con un pugno.

Riusciti finalmente ad Immobilizzarlo, l'uomo è stato trasportato al comando compagnia di Jesi. Tenuto nella cella di sicurezza, il pittore è stato poi sottoposto al processo con rito direttissimo.

Intanto, i tre malcapitati che hanno subito la furia dell'uomo sono stati portati al pronto soccorso per essere sottoposti alle dovute visite. Risultato: prognosi di 5 giorni per il carabiniere, 22 giorni per la moglie dell'ubriaco, che ha riportato una lesione timpanica sinistra ed un ematoma sottomandibolare sinistro, e 15 giorni per l'amica della donna, che ha riportato al volto un trauma contusivo escoriativo .





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 agosto 2006 - 1537 letture

In questo articolo si parla di