Ruba l'auto di una coppia ma viene ''beccato'' da un amico

30/11/-0001 -
E’ accaduto a Jesi, in pieno storico, giovedì 24 agosto. Protagonisti della vicenda a lieto fine una giovane coppia jesina.

di Cristina Amici degli Elci
cristina@viverejesi.it


Dopo una giornata di lavoro, la giovane donna rientra a casa, parcheggia l’auto nei pressi dell’abitazione e, prendendo in braccio il figlio dimentica le chiavi sull’auto. Il giorno dopo, venerdì, il marito di lei fa l’amara scoperta. L’auto, una Polo, è stata rubata. Di qui l'immediata segnalazione alle forze dell'ordine.

Per una strana coincidenza, la sera del furto (giovedì) intorno alle 2 di notte, l’auto era stata fermata, durante dei controlli a Falconara. Due agenti del Commissariato intimano l’alt alla Polo e controllando i documenti si accorgono che l'intestatario dell'auto non è il conducente ma l'extracomunitario si “giustifica” dicendo che è un prestito di un amico (l'uomo cui l'aveva in realtà rubata).

Gli agenti, che non hanno motivo di non credere alla versione dell'extracomunitario dal momento che il furto dell'auto non è stato ancora denunciato, lo lasciano andare. Solo il mattino, in seguito alla denuncia da parte del proprietario dell’auto, si capisce che l’automobile fermata era in realtà rubata. Scattate subito le ricerche, la Polo è stata rintracciata sabato scorso grazie alla segnalazione di un amico della coppia di sventurati che vede avverte la Polizia vedendo l'auto in sosta nei pressi dei giardini pubblici.

Sul posto, oltre agli agenti in borghese, si precipita anche il proprietario dell’auto. Quando il giovane extracomunitario torna all’auto gli agenti lo bloccano. Da ulteriori controlli e espletate formalità l’auto viene restituita al legittimo proprietario. L'extracomunitario, H.M., un operaio di 28 anni, residente a Jesi che al momento del fermo era insieme ad un amico ed in possesso di una piccola quantità di hashiss, è stato denunciato per furto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 agosto 2006 - 1319 letture

In questo articolo si parla di