Scoperto un laboratorio chimico clandestino

30/11/-0001 -
Una donna è stata arrestata dagli investigatori del Centro Operativo Dia di Bari nell' ambito di indagini riguardanti un'organizzazione accusata di essere dedita al traffico internazionale di sostanze stupefacenti.



Si tratta di Barbara Attanasio, di 26 anni, di Senigallia, con piccoli precedenti penali, bloccata dagli investigatori mentre era a bordo della sua vettura, una Renault Clio, all'uscita del casello autostradale di Fano.
A bordo della sua auto sono stati trovati due panetti di cocaina per un peso di 1,55 kg.
Nella sua abitazione sono stati poi trovati altri otto panetti di cocaina per un peso complessivo di 6,50 kg e 250 grammi di hascisc.
Il valore stimato della cocaina, destinata secondo gli investigatori al mercato pugliese, è di circa tre milioni di euro.
Secondo gli investigatori della Dia di Bari, la donna, destinataria di carichi di droga provenienti dall'estero, provvedeva poi a smistarli sul territorio del centro e del sud Italia.
Nel corso della perquisizione nell'abitazione della donna, gli investigatori della Dia di Bari hanno controllato nel comune di Jesi un laboratorio chimico clandestino, dove spesso si recava la donna, e dove sono state trovate 80 pasticche di ecstasy.
Nel corso dell'operazione, compiuta con la collaborazione dei carabinieri delle Compagnie di Fano e di Jesi, sono stati posti sotto sequestro otto telefonini cellulari, tutti nella disponibilità di Barbara Attanasio.
Le indagini da parte degli investigatori della Dia di Bari proseguono per individuare e bloccare altri componenti dell'organizzazione.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 agosto 2006 - 2279 letture

In questo articolo si parla di