Quantcast

Falconara: Antonio Rezza padrino d'eccezione al Poetry Slam

3' di lettura 30/11/-0001 -
Sarà Antonio Rezza il padrino d’eccezione della prima falconarese del Poetry Slam regionale, l’iniziativa inserita nel cartellone de “La punta della lingua 2006”.

dal Comune di Falconara
www.comune.falconara-marittima.an.it


Giovedì 7 settembre alla Corte del Castello di Falconara Alta (inizio alle 21), Rezza, scrittore, attore ed autore di spettacoli teatrali cinematografici e programmi televisivi come “Troppolitani” (Rai Tre), sarà ospite della serata falconarese della “sfida all’ultimo verso”.

Il Poetry Slam, infatti, inventato a metà degli anni ’80 dal poeta perfomer Mark Kelley Smith, è una vera e propria competizione amichevole dove i poeti partecipanti, nei tre minuti a loro disposizione, usano corpo e voce per proporre i propri versi al pubblico presente. Insomma, tra contaminazioni e aperture, la rassegna vuole far scendere la poesia per un attimo dalla sua torre d’avorio per farla arrivare nelle strade.

“La punta della lingua”, organizzata dall’associazione culturale Nie Wiem all’interno del progetto “Leggere il ‘900” in collaborazione con Comune di Falconara, Regione Marche, Provincia di Ancona, Comune di Ancona, Centro Servizi per il Volontariato e Osteria Teatro Strabacco di Ancona, nasce dopo numerosi laboratori tenuti dall’associazione in “territori di frontiera – spiegano Luigi Socci, direttore artistico dell’evento e il responsabile dell’associazione Valerio Cuccaroni – come carceri, centri diurni per malati psichiatrici” ma anche in scuole con l’idea non di portare la gente a scrivere ma di imparare a leggere in maniera non troppo accademica.

Questo festival della poesia si snoda tra Ancona e Falconara: già partito lo scorso lunedì con la serata anconetana dedicata alla “Poesia femminile nelle Marche”, dopo la serata del 7, tornerà al Ridotto delle Muse per il suo ultimo appuntamento con “La poesia italiana dal 1960 ad oggi”, una tavola rotonda tra i maggiori critici del campo che costituirà anche un’occasione di aggiornamento per insegnanti di italiano di medie e superiori oltre che di conoscenza per gli amanti della poesia.

“Si tratta di una rassegna importante – dice l’assessore alla Cultura del Comune di Falconara Emanuele Lodolini – che mette al centro la poesia. Come Amministrazione il nostro obiettivo è veicolare la poesia ai giovani ma vanno sottolineati un altro aspetto importante: per la seconda volta, dopo il Klezmer Festival, Falconara collabora con Ancona e con associazioni importanti all’interno di un percorso che abbraccia le realtà del territorio”. Il Poetry Slam arriva a Falconara dopo aver avuto inizio in grandi piazze come Roma e Torino. Nelle Marche, oltre ad Ancona, queste “gare di poesia” si svolgono ogni anno anche a Senigallia e Macerata.

“Per noi – chiude Lodolini – è una prima esperienza che ci rende orgogliosi. L’intenzione è quella di proseguire, caratterizzando l’appuntamento anche nei prossimi calendari estivi, sempre al fianco di iniziative collegate”.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 settembre 2006 - 1306 letture

In questo articolo si parla di





logoEV