Quantcast

Ladri tentano di rubare un'auto, ma riescono a portare via solo dei pezzi

1' di lettura 30/11/-0001 -
Ladri distratti fanno visita alla concessionaria Perini Auto facendo diversi tentativi prima di mettere a segno il loro colpo.

di Morena Bartolacci
redazione@viveresenigallia.it


Oggetto del desiderio dei ladri che hanno agito sul piazzale della concessionaria di auto di Perini era inizialmente una Toyota Avensis. Si mettono in azione, fanno tre buchi nella rete che circonda il piazzale e raggiungono l'auto.

Con piccone e piede di porco scassinano la cassetta di sicurezza posta sul parabrezza che contiene la chiave d'accensione. Recuperata la chiave, aprono l'auto e sono ora pronti per scappare, ma un imprevisto li blocca: il cancello non si sblocca.

Presi dall'agitazione, i furfanti finiscono per rompere la chiave e si trovano costretti a lasciare lì la Toyota Avensis.

Per non rimanere comuque a mani vuote, i ladri dirigono la loro azione verso una Marea e una Saxo, decidendo di ripulirle di tutti i pezzi facilmente rivendibili a dei ricettatori e semplici da trasportare via.

Un bottino, quindi, quello accumulato nella loro notte brava, fatto di specchietti, fari, frecce e perfino un cofano e un paraurti.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 settembre 2006 - 1287 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV