Quantcast

Falconara: Slam Poetry regionale, Antonio Rezza ospite d’eccezione

3' di lettura 30/11/-0001 -
Diffondere la poesia in forma ludica, non convenzionale, divertente, è questo lo scopo di uno Slam Poetry. Giovedì 7 sera presso la Corte del Castello di Falconara si è potuto assistere a questa gara di “all’ultimo verso” all’interno del Festival di poesia contemporanea “La punta della lingua 2006” organizzato dall’Associazione Culturale NieWiem Onlus e dal poeta Luigi Socci. I vincotori dello Slam

di Giulia Angeletti


Lo Slam Poetry è una gara di poesia importata dagli Stati Uniti in cui dei poeti di professione e non, si sfidano a suon di versi e rime, giudicati da un pubblico spesso inclemente chiamato ad esprimere in forma rumorosa disappunto o preferenze. I poeti hanno a disposizione tre minuti di cronometro per declamare le loro poesie, pena il decurtamento di alcuni punti per chi va oltre il tempo massimo.

La serata di giovedì sera ha visto in gara 11 poeti, provenienti la maggior parte da Ancona, ma anche da Osimo, Pesaro, Senigallia e Jesi. Molti di loro avevano già partecipato ad uno Slam Poetry, ed alcuni avevano organizzato a loro volta uno Slam nelle loro città.
Lo Slam Poetry arriva a Falconara dopo essere passato nelle piazze di Roma, Torino, e nella nostra regione, di Senigallia e Macerata.

Slam Master della serata Luigi Socci, direttore artistico della manifestazione “La punta della lingua 2006”. La gara è iniziata proprio con una simpatica introduzione di Luigi che, torcia alla mano, è andato tra il pubblico “in cerca di un distico”, perché come dice lui “la poesia può cacciarsi nei posti più strani”. Ha presentato poi al pubblico la valletta Mimmo, e si è passati all’estrazione della giuria, che il caso ha voluto composta da tutte donne.

Si è quindi partiti con la gara vera e propria. Tra una manche e l’altra gli interventi di Antonio Rezza, artista eclettico, scrittore, attore, ed autore di spettacoli teatrali e televisivi. Antonio ha mostrato al pubblico tre spezzoni di sue gag, e ha letto alcuni brani e poesie tratti da sui libri: “Cogito, ergo digito”, “Ti squamo” e “Sonno”.

Ultima manche e poi l’elezione dei vincitori:
3°classificato: Rodolfo Bersaglia;
2°classificato: Gianni Formici Opiz;
1°classificati a parimerito: Laura Cingolani e Simone Grassi.
Ai vincitori sono andati in premio dei buoni acquisto per libri, spendibili in una libreria di Flaconara.

Grazie allo Slam di giovedì sera si è realizzato in pieno l’obbiettivo degli organizzatori: non trattare la poesia in senso mussale o sacrale, ma renderla o farla tornare come una funzione comunicativa e vitale, come lo è stata sulla bocca dei poeti partecipanti.

Antonio Rezza Luigi Socci
Antonio Rezza e Luigi Socci

Rezza


La vincitrice a parimerito


Il vincitore a parimerito





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 settembre 2006 - 1632 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV