Quantcast

Maiolati: inaugurazione del nuovo comparto rifiuti speciali alla discarica

4' di lettura 30/11/-0001 -
Sabato 16 settembre si svolgerà la cerimonia di inaugurazione del nuovo comparto rifiuti speciali della discarica Cornacchia di Moie: l’unico impianto di questo genere nella provincia di Ancona.

dal Comune di Maiolati Spontini
www.comune.maiolatispontini.an.it


La manifestazione si svolgerà in due parti: la prima, con inizio alle ore 9, avrà come teatro il Centro comunale 6001 di Moie, dove si terrà un convegno alla presenza delle autorità comunali, provinciali e regionali, la seconda, alle ore 11,10, vedrà il trasferimento dell’iniziativa in via Cornacchia, dove è previsto il taglio del nastro e la visita guidata alla discarica.

Al convegno, nel quale verrà illustrato anche il progetto di ampliamento, interverranno il sindaco Giancarlo Carbini, il presidente del Consiglio regionale Raffaele Bucciarelli, l’assessore regionale all’Ambiente Marco Amagliani, il presidente Paolo Perticaroli e il direttore Mauro Ragaini della Sogenus, il presidente del consorzio Cir33 Simone Cecchettini, il progettista Raffaele Solustri e l’assessore provinciale all’Ambiente Patrizia Casagrande, alla quale saranno affidate le conclusioni.

Nel corso del dibattito nella sala comunale di via Carducci verrà dunque presentata l’importante opera di ampliamento della discarica realizzata dall’Amministrazione comunale. Gli interventi appena conclusi hanno visto un’estensione della struttura pari a 8,47 ettari, cui seguirà un altro ampliamento, relativo ai rifiuti solidi urbani, per ulteriori 8,77 ettari.

La superficie totale della discarica, inizialmente di 21,77 ettari, arriverà al termine degli interventi, anche alla luce dell’acquisto sempre da parte del Comune di altri 10,56 ettari, ad un totale di quasi 50 ettari. I lavori per la costruzione del nuovo comparto riservato ai solidi urbani sono già stati affidati dal Comune alla Sogenus e saranno presumibilmente completati per ottobre del 2007. Insomma, un impianto di vasta portata ma anche perfettamente integrato con l’ambiente circostante, capace di dare tutte le garanzie per la tutela della salute e del territorio.

“Dopo un lungo iter iniziato alla fine del 2004 con l’acquisizione dell’area da parte del Comune – ricorda il sindaco Carbini – seguito dalla fase di progettazione e da quella ancor più complessa di ottenimento di tutti i permessi e autorizzazioni, conclusa nell’agosto 2005, i lavori sono partiti nell’ottobre, sempre del 2005. Ora, dopo meno di un anno, si inaugura il comparto relativo ai rifiuti speciali. L’appuntamento sarà importante anche per consentire una visita guidata alla discarica, costruita con tecniche che garantiscono assoluta garanzia. Sono state realizzate, infatti, vasche impermeabilizzate con teli speciali su cui stoccare i rifiuti che vengono interrati giornalmente per costituire strati sovrapposti in modo da evitare l’inquinamento dell’ambiente circostante o il disturbo alle persone, con odori o dispersioni di polveri.

Una vasca di smaltimento può essere paragonata ad un gigantesco sacchetto di immondizia perfettamente sigillato ed opportunamente ricoperto. All’interno avviene una fermentazione anaerobica che produce per un certo numero di anni biogas e percolato. Il primo viene sfruttato per produrre energia elettrica, il secondo viene smaltito negli impianti di depurazione. Questo sacchetto una volta chiuso, viene ricoperto con terreno e ripristino ambientale e tenuto sotto controllo per almeno 30 anni con un piano di gestione operativa approvato e controllato da organi provinciali: Ufficio ambiente e Arpam”.

La Cornacchia, distante pochi chilometri da Moie ma anche da Castelbellino Stazione e Pianello Vallesina, è una delle quattro discariche d’Italia che, a conferma della qualità ambientale raggiunta, ha ottenuto la registrazione EMAS, il massimo livello in termini di qualità ambientale: una delle registrazioni più difficili da ottenere e confermare. E’ sottoposta a continui e rigorosi controlli che non hanno mai evidenziato problemi.

Nella foto la discarica Cornacchia di Moie.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 settembre 2006 - 1144 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV