Quantcast

Anche l'Interporto Marche negli accordi di cooperazione con la Cina

1' di lettura 30/11/-0001 -
Domenica 17 settembre, alla presenza del Presidente del Consiglio Romano Prodi e del Sindaco di Tianjin Dai Xianlong, tra INLOG Spa, rappresentata da Gilberto Galloni, Silvio Rocca e Salvatore Senese e TAIP rappresentata da Yang Ai Hua (Executive Manager) è stato firmato l’Accordo per la costruzione di un Distretto Industriale Logistico destinato alle imprese italiane nell’area di Tianjin.

da Interporto Marche s.p.a.


INLOG, Industrial Logistic Park, società costituita dagli Interporti di Bologna, Iesi, Padova, Parma, Rivalta Scrivia e Verona, con la cooperazione del Ministero Commercio Internazionale, dell’ICE e della UIR-Unione Interporti Riuniti, ha acquisito un area di 500.000 mq nel territorio della Tianjin Airport Industrial Park per la costruzione del primo distretto industriale logistico italiano in Cina.

INLOG si propone come supporto infrastrutturale e di servizi per il sistema delle imprese italiane che intendono sviluppare le loro attività sul mercato cinese e collegamento fra la rete degli interporti italiani ed i mercati internazionali.

“Confido che le istituzioni e la comunità economica delle Marche, dell’Umbria e più in generale dell’Italia centrale sappiano cogliere questa grande opportunità e iniziare a lavorare con noi per realizzarla nel modo migliore” – è stato il commento di Roberto Pesaresi presidente di Interporto Marche spa e membro del Consiglio di amministrazione di INLOG spa.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 settembre 2006 - 1431 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV