Quantcast

Schizzano alle stelle le vendite degli abbonamenti per il Pergolesi

3' di lettura 30/11/-0001 -
Schizzano alle stelle gli abbonamenti alla stagione lirica 2006 del Pergolesi: oltre 500% nelle vendite. Leonardo Animali, assessore alla Cultura: “un record senza precedenti nella storia del teatro jesino”. Domani, sabato 24 settembre, apre la biglietteria per la vendita dei pochi biglietti rimasti per Don Giovanni, Carmen e Rigoletto.

da Fondazione Pergolesi Spontini
www.fondazionepergolesispontini.com


Sotto il segno di Don Giovanni, Carmen e Rigoletto, domani - sabato 24 settembre - sarà corsa al botteghino del Teatro Pergolesi di Jesi per acquistare gli ultimi biglietti delle tre opere del XXXIX cartellone lirico di tradizione. A seguito dello straordinario successo riscosso dalla campagna abbonamenti, conclusasi oggi, rimarranno per i singoli spettacoli poche centinaia di biglietti, e per acquistarli sarà dunque bene affrettarsi verso la Biglietteria di Piazza della Repubblica.

Quelli della campagna abbonamenti alla stagione lirica sono davvero numeri da record, con 522 tessere vendute (oltre 500 % rispetto agli scorsi anni), di cui 423 a nuovi abbonati e 99 ai fedelissimi della scorsa stagione. 214 sono gli abbonamenti al Turno A, 185 al Turno B e 123 al Turno C. Gli abbonati jesini sono 273, gli altri provengono dalle Marche e dalle regioni dell’Italia centrale, in particolare dall’Emilia Romagna (con 50 abbonamenti sottoscritti da Riccione) e dall’Umbria.

“Lo straordinario risultato degli abbonamenti - commenta l’Assessore alla Cultura di Jesi, Leonardo Animali – non ha precedenti nella storia delle stagioni liriche del Pergolesi. Un ringraziamento va al pubblico che anche da fuori regione ha individuato l’elevata qualità della stagione lirica. Questo risultato è anzitutto il frutto del lavoro artistico di Federico Pupo, del nuovo corso di rapporti professionali e di coproduzione che ha riattivato tra il Pergolesi ed altre realtà italiane ed estere. Ma è anche il risultato di una moderna cultura del lavoro teatrale che la Fondazione Pergolesi Spontini, coinvolgendo giovani e qualificate professionalità, ha praticato dal 2005. Un buon risultato che rende ragione delle scelte fatte in questi ultimi anni ed anche di quanto hanno investito soggetti pubblici e privati. Siamo convinti che questa sia la strada giusta ed irreversibile e che nuovi risultati verranno anche in futuro”.

Tecnici ed artisti sono intanto al lavoro per mettere a punto l’opera inaugurale della stagione lirica, il Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart. Si tratta di un nuovo allestimento realizzato dalla Fondazione Pergolesi Spontini in una coproduzione con Teatri spa di Treviso e Teatro dell’Aquila di Fermo. Il capolavoro mozartiano vede il debutto nella regia lirica di Eugenio Monti Colla, erede di una delle famiglie d’arte marionettistica più note al mondo. Colla, che firma anche scene e costumi, incontrerà il pubblico venerdì 6 ottobre alle ore 18.30 presso le Sale Pergolesiane del Teatro Pergolesi (ingresso libero) nell’ambito del nuovo progetto “Conosci l’opera”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 settembre 2006 - 1430 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV