Quantcast

Falconara: oltre 500 partecipanti per dire No al progetto delle nuove centrali

2' di lettura 30/11/-0001 -
Prevenire è meglio che curare. E' quello che pensa il Coordinamento che raccoglie già una ventina di comitati e associazioni falconaresi e regionali che si battono contro il progetto delle nuove centrali elettriche API.

da Glomeda Comunicazione
www.glomeda.org/


Ed allora invece di dover scendere in piazza dopo l'ennesimo incidente mortale o malfunzionamento della Raffineria API, il Coordinamento ribadisce sin da ora la contrarietà ad un nuovo modo di produrre energia da fonti fossili tradizionali, il cui carico inquinante si aggiungerebbe a quanto già grava sulla città l'impianto.

Il corteo all'altezza della stazione ha creato un blocco stradale alla Statale Adriatica. Un modo per ribadire un forte NO contro il progetto delle nuove centrali elettriche API della città e di tutta la Regione. La presenza di molte centinaia di persone, oltre 500, ribadisce con forza l'aperta ostilità al progetto, osteggiato anche da enti istituzionali quali i Comuni di Falconara, Montemarciano, Chiaravalle, Monte San Vito, il Consiglio provinciale di Ancona e l’Assessorato all’Ambiente della Regione Marche.

La Regione Marche ha il principale dovere di rendere i marchigiani meno dipendenti dal petrolio e dal metano, i cui prezzi sono in continuo aumento, con forniture condizionate da guerre e ricatti commerciali, altissimi costi ambientali e sanitari.
I cittadini marchigiani rischiano di veder vanificati tutti gli obiettivi positivi del PEAR (Piano Energetico Ambientale Regionale) in termini di investimenti, innovazione tecnologica, sviluppo delle fonti rinnovabili e di nuova occupazione, proprio mentre il resto d'Europa ha già imboccato questa direzione.

Lunedì 11 settembre la Giunta regionale ha aperto la delicata verifica sul Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR) con la presenza esclusiva della proprietà API, dimostrando una chiara disponibilità verso una società portatrice di interessi privati ed in totale contraddizione con la pianificazione energetica regionale.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 settembre 2006 - 1275 letture

In questo articolo si parla di





logoEV