Quantcast

Fabriano: XIX° Settembre Organistico 2006

9' di lettura 30/11/-0001 -
Giovedì 28 settembre alle ore 21-Cattedrale di S. Venanzio: CORO SANTA CECILIA e CORALE MARIETTA ALBONI presentano Antonín Dvorák, Messa in D op. 86 per coro misto ed organo.
(edizione originale per accompagnamento d’organo), direttore Marcello Marini, organo Sauro Argalia.

dal Comune di Fabriano
www.comune.fabriano.an.it


CORO “SANTA CECILIA”
Fondato nel 1953 dal M° Don Ugo Carletti come coro liturgico divenendo poi Cappella Musicale della Cattedrale Basilica di San Venanzio di Fabriano. Ben presto ha intrapreso una straordinaria attività concertistica che ha portato il coro a cantare in molte città italiane ed all’ estero: Polonia, Cecoslovacchia, Germania, Ungheria, Inghilterra ed Estonia. Nel giugno del 2001 ha eseguito un concerto in Germania alla presenza del Presidente della Commisione Europea Romano Prodi. Alla direzione del coro si sono avvicendati diversi direttori: Giorgio Spacca, Massimo Gualtieri, Mauro Chiocci ed infine Marcello Marini con i qualiha prodotto importanti esecuzioni come la Petite Messe Solennelle di Rossini, Il Gloria e il Credo di Vivaldi, l’Oratorio de Noel di Saint-Saens, la Messa da Requiem di Mozart, l’oratorio Transitus Animae di Perosi, la Messa di Gloria di Donizetti il Gloria di Rutter, il Te Deum di Carlo Pedini.

Nel 2003, anno del 50 anniversario della fondazione, il coro ha solennizzato l’evento con l’esecuzione della “Orghelsolo Messe” di Mozart ed il Te Deum di Charpentier assieme all’orchestra I Solisti di Perugia, e con la Messa di Gloria di Puccini con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta dal Maestro viennese Johannes Wildner. In questi ultimi anni altri eventi hanno dato lustro al coro fabrianese come la partecipazione alla stagione concertistica della Diocesi di Roma con l’esecuzione del Requiem di Faurè e nel settembre del 2005 per la Sagra Musicale Umbra eseguendo la Messa Solenne per l’Incoronazione di Luigi XVIII di Cherubini assieme all’Orchestra Sinfonica di Perugia e dell’Umbria diretta da Giuliano Silveri. Alcune opere eseguite negli ultimi anni sono state incise in CD e DVD.

L’ultimo disco prodotto dal coro S. Cecilia, “Armonia Gentile”, è stato realizzato su commissione del Comitato per la mostra “Gentile da Fabriano e l’altro Rinascimento. Ultima in ordine di esecuzione, è la partecipazione al concerto di chiusura del Festival delle Nazioni di Città di Castello lo scorso 8 settembre dove in collaborazione con la Corale Marietta Alboni e l’Orchestra Regionale Toscana diretti dal M° PETER FERANEC ha eseguito la Messa in Re Magg op. 86 di Antonín Dvorák

CORALE “MARIETTA ALBONI”
Nell’arco della sua più che ventennale attività il Coro, diretto sin dalla fondazione dal maestro Marcello Marini, ha acquisito un vasto repertorio che spazia dalla Lauda Umbra del sec. XIII fino ai grandi capolavori della polifonia sacra classica e romantica, specializzandosi e distinguendosi nell’esecuzione di molte opere compositori contemporanei. Il complesso vocale, si è esibito per importanti istituzioni concertistiche in numerosi concerti, nell’ambito di manifestazioni di grande rilevanza internazionale, sia in Italia che all’estero. Nel 2000 ha inaugurato la 55a edizione della Sagra Musicale Umbra con l’esecuzione della Missa Solemnis Resurrectionis, opera scritta a più mani da otto compositori contemporanei italiani per celebrare il grande Giubileo del 2000.

Ha effettuato registrazioni per RadioTre Suite - RAI in diretta dalla Piazza del Campidoglio in Roma e per la televisione italiana RAI2 in diretta dal Duomo di Orvieto per il Concerto di Pasqua 2001. Hanno collaborato con il Coro numerosi cantanti di chiara fama tra cui: Marinella Pennicchi, Chiara Chialli, Milena Josipovic, Francesco Marcacci, Bruno De Simone, Alda Caiello, Umberto Rinaldi, Mario Cecchetti, Stefano Rinaldi Miliani. Marcello Marini è il direttore stabile del coro Alboni.

Il complesso polifonico è stato diretto occasioni particolari da altri direttori d’orchestra come Fabio Maestri, Giuliano Silveri, Maurizio Boriolo, Johannes Wildner, Carl Martin, Boris Tevlin, Fabrizio Maria Carminati, Carlo Frajese, Stefan Anton Reck. Numerose sono state le occasioni di collaborare con orchestre come: I Solisti di Perugia, l’Orchestra Sinfonica dell’Umbria, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, la Moskov Symphony Orchestra, la Roma Sinfonietta, l’ Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra della Sagra Musicale Umbra, l’Orchestra del Teatro Coccia Novara, l’Orchestra Internazionale d’Italia. Il coro Alboni ha inoltre realizzato prime esecuzioni assolute del Te Deum di Carlo Pedini, la Missa Brevis di Marcello Panni, Cantata Naufragus di Maurizio Boriolo, l’Oratorio Il mistero Jacopone di Pedini in prima esecuzione pubblica, la Cantata Il Perugino di Marco Betta, la Missa Solemnis in Nativitate Domini e la Cantata Per un’idea si può anche morire di Marini.

Marcello Marini è nato a Città di Castello. Pianista, organista, compositore e direttore di coro, ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica “Morlacchi” di Perugia. Ha frequentato i corsi di direzione di Coro presso il Conservatorio di Musica “Chaikovsky” di Mosca tenuti dal M° Boris Tevlin. Giovanissimo ha iniziato l’attività artistica sia come solista sia in gruppi da camera come pianista, organista, e direttore in prestigiose sedi musicali in Italia e all’estero: Algeria, Francia, Svizzera, Lussemburgo, Argentina.

Nel 1983 fonda l’Associazione Corale “Alboni”, coro polifonico di Città di Castello, con il quale ha tenuto concerti in Italia, Austria, Germania, Francia, Spagna, Polonia, Canada, Stati Uniti d’America, Inghilterra, Estonia, Finlandia, Brasile, Russia.Attualmente è direttore musicale anche del Coro S.Cecilia di Fabriano.Ha composto ed elaborato numerose opere corali. Ha più volte partecipato a trasmissioni televisive per emittenti private e per la Rai. Già vincitore del concorso per il posto di Accompagnatore al pianoforte nei Conservatori di Musica, è stato maestro assistente di Alberto Zedda nella realizzazione dell’opera buffa “Le donne rivali” di D.Cimarosa e maestro del coro alla prima esecuzione in epoca moderna dell’Opera buffa “I Turchi amanti” di Cimarosa e alla prima rappresentazione assoluta dell’opera contemporanea “Il Giudizio universale” di Claudio Ambrosini.

Ha diretto importanti composizioni sinfonico-corali, come il Te Deum di Carlo Pedini, (in prima esecuzione assoluta) le Sacre composizioni di Antonio Pauselli, (in prima esecuzione in epoca moderna), il Gloria di J. Rutter, la Messa di Gloria e Credo di G. Donizetti, la “Orgel-solo” Messe “ di Mozart, il Requiem Op.48 di G. Faurè, il Te Deum di M.A.Charpentier, gli Stabat Mater di A. Caldara e A.M.Bononcini, il Requiem di Platti. L’Oratorio “Il Mistero Jacopone” di C. Pedini, la Cantata “Il Perugino” di M. Betta, la “Missa brevis” di M. Panni, la “Missa Solemnis Resurrectionis” composta a più mani da otto compositori contemporanei ed eseguita in Piazza del Campidoglio in Roma in occasione del Grande Giubileo e trasmessa da RadioTreSuit in diretta radiofonica, opera eseguita anche nel Duomo di Orvieto nel Concerto di Pasqua 2001 e trasmessa in diretta televisiva su RAIDUE.

La Casa Editrice Musicale “Progetti Sonori” ha pubblicato il suo innovativo metodo allo studio del Pozzoli in quattro CD. Ha inciso in doppio CD la “Missa Solemnis Resurrectionis”, Amazzonia chiama Assisi, su commissione dei Padri Cappuccini della provincia Umbra, disco presentato recentemente a Manus in Amazzonia, il Te Deum di C. Pedini, Il Te Deum di Charpentier e la “Orgelsolo-Messe” di Mozart, il CD della “Missa Solemnis in Nativitate Domini” per soli, Coro di voci bianche, Coro e Orchestra, opera composta da Marcello Marini per l’Anno Giubilare 2000. L’ultima opera di Marcello Marini, la Cantata “Per un’idea si può anche morire”, per tenore, voce recitante, coro giovanile, coro e orchestra è stata eseguita a Città di Castello il 9 maggio 2004 in occasione delle celebrazioni per il 60 anniversario della liberazione della città e della fucilazione di Venanzio Gabriotti.

Sauro Argalia è nato ad Ancona nel 1969. Musicista versatile in qualità di organista, clavicembalista, direttore di coro e d’orchestra, compositore e pianista. Ha conseguito il Diploma in Organo e Composizione Organistica (1992) e quello in Clavicembalo (1996) con il massimo dei voti rispettivamente presso i Conservatori di Bologna e Pesaro, sotto la guida dei Prof. Umberto Pineschi e Maria Letizia Pascoli. Diplomato al Co.Per.Li.M. (Corso di perfezionamento liturgico-musicale) per conto dell’Ufficio Liturgico Nazionale, ha inoltre seguito corsi di perfezionamento riguardanti l’organo, il clavicembalo e la direzione di coro.

Si è perfezionato con un corso triennale in clavicembalo e altri strumenti da tasto (clavicordo e fortepiano) con la Prof. Emilia Fadini presso la Scuola Musicale di Milano. Vincitore di concorsi, svolge attività concertistica soprattutto come organista e clavicembalista, sia da solista che in formazioni cameristiche, collaborando con cori e orchestre e in qualità di direttore di coro.

Insieme al flautista Giorgio Andreani è fondatore nonchè componente e co-direttore dell’ensemble “Gli echi d’Arcadia” che si occupa della riscoperta di musiche inedite e poco eseguite del passato, reinterpretate su strumenti originali. Come continuista, oltre all’attività concertistica, ha effettuato l’incisione di due CD contenenti importanti composizioni di Giovanni Battista Pergolesi e vari CD per l’etichetta Bongiovanni di Bologna contenenti tre inedite opere giocose di Baldassarre Galuppi (“Il mondo della luna”, “Il mondo alla roversa, over le donne che comandano”, “Il filosofo di campagna”) in prima incisione discografica mondiale (dalla recensione de “Il mondo della luna” di B. Galuppi in CD CLASSICA - marzo 1999: “…una rivelazione anche il fantasioso Sauro Argalia, accompagnatore dei recitativi al cembalo…”).

Nel corso della sua attività concertistica ha spesso eseguito pubblicamente composizioni in prima assoluta di autori moderni e del passato; nel dicembre del 2005 in occasione del concerto per il restauro dell’organo Morettini del Duomo di Cagli, ha eseguito in prima assoluta le musiche inedite di Alessandro e Teotimo Anniballi, maestri di Cappella nel Duomo di Cagli alla fine dell’800.

Nel suo vasto repertorio, oltre ai più importanti concerti per clavicembalo solista, figurano i concerti per uno, due e tre clavicembali e orchestra di Johann Sebastian Bach, eseguiti con orchestre italiane e straniere (Orchestra Gaspare Spontini di Matelica, Ohligser Musikverein 1860, i Solisti Aquilani). E’ inoltre continuista dell’Orchestra “Accademia della Libellula”, direttore della Corale Polifonica “Città di Porto Sant’Elpidio” e maestro preparatore della Corale Polifonica “Armando Antonelli” di Matelica. Attivo sul fronte della ricerca musicologica e organologica, ha pubblicato uno studio sull’organaro fabrianese Camillo Del Chiaro (1821-1871) dal titolo “Camillo Del Chiaro – Organaro in Fabriano” e per conto della rivista “Studia Picena” il “Regesto degli organi antichi della Diocesi di Fabriano-Matelica”. Attivo anche come compositore di canzoni per l’infanzia e di musica originale e arrangiamenti vari per organo, pianoforte e coro.

Svolge una intensa attività didattica presso il Liceo Musicale “A.Toscanini” di Civitanova Marche e Porto Sant’Elpidio sede quest’ultima di cui è anche direttore. Il suo strumento è un clavicembalo fiammingo a un manuale copia Ruckers (inizio XVII sec.) costruito e decorato personalmente nel 1996.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 28 settembre 2006 - 1787 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV