x

SEI IN > VIVERE JESI >

Maiolati: sindaco, giunta e capi-area in ritiro per elaborare il bilancio

2' di lettura
1166
EV

Ridurre la contribuzione prevista per la prima casa grazie alle risorse che arriveranno dagli effetti del classamento degli immobili che il Comune di Maiolati ha affidato al Cis.

dal Comune di Maiolati Spontini

Quella di alleggerimento dell’Ici è una delle ipotesi su cui, il prossimo fine settimana, per la precisione venerdì 6 e sabato 7 ottobre, lavoreranno il sindaco Giancarlo Carbini, l’assessore al Bilancio Umberto Domizioli e gli altri assessori che compongono la squadra di governo.
Gli amministratori, coinvolti dai funzionari e dai capi area del Comune, rinnovano una prassi oramai consolidata e altamente produttiva: quella del ritiro finalizzato alla definizione delle linee del bilancio di previsione e del piano triennale degli investimenti. All’incontro parteciperà anche il direttore generale del Comune Luigi Albano.

Gli amministratori e i tecnici si ritroveranno in un agriturismo di Rosora, nella frazione di Tassanare: un ambiente diventato familiare, che fa ormai quasi parte della tradizione dell’iter che porta alla formulazione del bilancio comunale. Qui, senza il disturbo di telefoni cellulari, gli amministratori e i tecnici potranno concentrarsi esclusivamente sulla situazione finanziaria del Comune. Il sindaco e la giunta faranno una full immertion, venerdì, dalla mattina fino a dopo cena, poi, dopo il rientro nelle proprie abitazioni, torneranno a lavorare sabato. Intanto Carbini anticipa quali saranno gli argomenti e i punti di discussione.

“Anche quest’anno – osserva il sindaco Giancarlo Carbini – sarà un lavoro non facile quello di far quadrare il bilancio vista la prospettiva di una Finanziaria che richiede ancora sacrifici alle pubbliche amministrazioni. L’obiettivo fondamentale sarà quello di elaborare una manovra che non tocchi il livello di qualità di vita dei cittadini. Il primo impegno sarà comunque quello di evitare aumenti della tassazione. Interverremo sull’ICI con l’ipotesi di ridurre la contribuzione prevista per la prima casa da finanziare con gli effetti del classamento degli immobili che, insieme agli altri Comuni, abbiamo affidato al Cis e che porterà all’applicazione del principio del ‘pagare meno, pagare tutti’. Verificheremo tutte le tariffe comunali ed i relativi regolamenti di applicazione.

L’ipotesi che approfondiremo è quella di eventuali adeguamenti sulla base dell’indice Istat. Altro punto molto importante su cui confrontarsi sarà il Piano triennale degli investimenti che prevede investimenti molto importanti sia dal punto di vista finanziario che del futuro del nostro Comune. Parliamo, fra gli altri, del completamento dell’ampliamento della discarica Cornacchia per il comparto riservato ai rifiuti solidi urbani, del nuovo campus scolastico, del completamento della ristrutturazione del complesso ex-fornace con l’obiettivo di inaugurare nel 2007 la nuova sede polifunzionale della biblioteca comunale, di interventi sulle rete stradale urbana e rurale”.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 ottobre 2006 - 1166 letture