contatori statistiche

Belcecchi: un bilancio che punterà alla riqualificazione della città

3' di lettura 30/11/-0001 -
Belcecchi: "Un bilancio di sviluppo che punterà alla riqualificazione della città ed a garantire elevati standard qualitativi nei servizi primari".

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


Il tutto beneficiando di due condizioni favorevoli: da un lato il risanamento dei conti pubblici attuato in questi anni, dall’altro la scadenza delle rate mutuo relative ai Boc decennali. Un bilancio che interagirà positivamente con i grandi progetti già predisposti dall’Amministrazione comunale e che troveranno presto la loro concreta attuazione: dal piano regolatore alle società pubbliche, dal contratto di quartiere agli interventi straordinari in alcune aree della città.
Con largo anticipo nei tempi previsti per legge, ma con l’obiettivo di predisporre nei minimi dettagli il nuovo bilancio di previsione 2007, il sindaco Fabiano Belcecchi ha chiamato ha raccolta tutti gli assessori ed i dirigenti del Comune per una intera giornata al consorzio Zipa.
Un primo giro di consultazioni per fare il punto della situazione, per verificare le azioni concrete da seguire nel rispetto del programma amministrativo e per mettere in piedi uno strumento finanziario adeguato alle aspettative e alle potenzialità della città.
L’obiettivo è già fissato: approvare il bilancio entro dicembre, per essere immediatamente operativo dal 1° gennaio, pur consentendo la legge di arrivare addirittura a marzo per il varo definitivo in Consiglio comunale.
Un obiettivo che rientra nella logica di far marciare il Comune non con i tempi della burocrazia, ma con i ritmi che la città richiede, tenendo conto anche del fatto che la scadenza elettorale del prossimo anno provocherà inevitabilmente una stasi amministrativa tra lo scioglimento dell’attuale Consiglio comunale e l’entrata in attività del prossimo.

La filosofia resterà immutata sul fronte dei tributi locali con l’indicazione di nessun aumento della pressione fiscale, mentre il rigoroso controllo della spesa resterà uno strumento prioritario per annullare definitivamente, come già annunciato, quel deficit strutturale rappresentato dalle maggiori uscite rispetto alle entrate correnti. Indicazioni positive in questo senso dovranno venire grazie anche all’operatività della azienda consortile dei servizi sociali, una società composta da Jesi e 20 Comuni della Vallesina che - a partire da gennaio - si farà carico di gestire interamente i servizi rivolti agli anziani, ai diversamente abili ed ai settori legati alle marginalità sociali e alle devianze minorili.
Sul fronte degli investimenti la logica sarà quella di procedere alla riqualificazione del patrimonio esistente garantendo risorse per gli interventi di manutenzione su scuole, contenitori e spazi pubblici, ma anche su strade, marciapiedi ed arredo urbano.
Nei prossimi giorni la Giunta dovrà definire una proposta complessiva sulla quale si aprirà il confronto con tutti i soggetti preposti per favorire una larga partecipazione, così da arrivare al Consiglio comunale per l’illustrazione, la discussione e la definitiva approvazione.

“E’ stato un incontro estremamente positivo - ha spiegato il sindaco Fabiano Belcecchi - che ci ha consentito di esaminare attentamente le problematiche presenti con l’obiettivo di formulare le migliori proposte. Mi preme evidenziare la piena collegialità della Giunta che, in tutti i suoi componenti, ha condiviso l’impostazione avviata offrendo ciascun assessore un propositivo contributo di idee e proposte. Un gioco di squadra estremamente importante che rappresenta anche un segnale forte per la maggioranza di centrosinistra”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 ottobre 2006 - 1104 letture

In questo articolo si parla di