x

SEI IN > VIVERE JESI >

Serra de' Conti: due giovani morti sulla strada

2' di lettura
5140
EV

L'asfalto viscido per la pioggia e l'auto che perde il controllo finendo la sua corsa contro un albero.
Un groviglio di lamiere dove hanno trovato la morte due giovani fidanzati, Ramon Piccioni, venticinquenne di Serra de' Conti, e Pamela Sbrega, 19 anni, di San Costanzo.

di Penelope Pitti
foto di Michele Pinto
redazione@viverejesi.it

I due giovani ieri pomeriggio intorno alle 15 stavano rientrando a Serra de' Conti e proprio lungo la “famigerata” provinciale arceviese, già teatro di frequenti e gravi incidenti, poco prima dell'incrocio che li avrebbe portati a destinazione, hanno trovato la morte.

Nonostante il lungo rettilineo che caratterizza la provinciale, in prossimità di una semi curva al chilometro 22, la Seat Ibiza, intestata a Pamela ma condotta da Ramon, ha cominciato a sbandare ed è finita fuori strada.

Una corsa di qualche centinaio di metri finita tragicamente contro una quercia a lato della carreggiata. Un urto violentissimo che ha fracassato la portiera laterale dell'auto e accartocciato il tettuccio.

Un groviglio di lamiere che non ha lasciato lasciato scampo ai due fidanzatini, morti schiacciati.
Un destino beffardo e crudele quello che Pamela e Ramon si sono trovati a condividere. A vendere a Pamela l'auto sulla quale i due giovani avrebbero perso la vita era stato proprio Ramon, che lavorava come venditore presso il concessionario d'auro della Seat ad Ancona.

Con ogni probabilità a far perdere il controllo dell'auto al ragazzo, oltre alla velocità, è stato anche l'asfalto reso viscido dalla pioggia che era caduta fino a poco prima dell'incidente. Sul posto sono subito arrivati i soccorsi del 118 e dei Vigili del Fuoco di Senigallia che immediatamente si sono resi conto della gravità della situazione.

I pompieri hanno impiegato diverso tempo per poter riuscire a districare le lamiere dall'auto ed estrarre i corpi in una scena straziante e raccapricciante. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri di Jesi per i rilievi mentre i corpi dilaniati dei due fidanzati sono stati trasportati all'obitorio dell'ospedale di Senigallia.

Una tragedia che ha colpito comune un fulmine a ciel sereno e gettato nello sconforto due famiglie e messo sotto shock due paesi. Ramon e Pamela si erano conosciuti grazie alla comune passione per la musica (lei cantante e lui batterista) e quasi tutti i giorni si incontravano, facendo la spola tra San Costanzo e Serra de' Conti, anche per provare canzoni e musiche. Una strada che Ramon conosceva bene e che ciò nonostante ieri gli è stata fatale.




ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 03 novembre 2006 - 5140 letture