contatori statistiche

x

La Pro Loco di Corinaldo: accuse strumentali per la morte di Matteo

2' di lettura 30/11/-0001 -
L’Associazione Turistica Pro Loco di Corinaldo apprende con enorme commozione la notizia della morte del piccolo Matteo Fiordelmondo ed esprime alla famiglia sentimenti di profondo cordoglio.

di Associazione turistica Pro Loco


Ciò premesso, l’Associazione manifesta fermo disappunto nei confronti di quegli organi di stampa che hanno ingiustificatamente e strumentalmente associato l’evento luttuoso alla manifestazione “Halloween”, organizzata a Corinaldo lo scorso 31 ottobre 2006. In particolare, l’Associazione deplora la censurabile scelta di utilizzare titoli e locandine idonee ad ingenerare nel lettore l’erronea convinzione che la morte del piccolo Matteo fosse avvenuta a Corinaldo, per responsabilità degli organizzatori della manifestazione.

In realtà, come ampiamente riportato negli articoli pubblicati dalla stampa locale, la morte del povero Matteo è sopraggiunta ad alcuni giorni di distanza dal sinistro ed a causa di possibili complicazioni di carattere medico sulle quali l’Associazione non intende prendere posizione. L’Associazione precisa tuttavia di non essere stata informata - né direttamente né per il tramite degli equipaggi di soccorso presenti alla manifestazione - dell’infortunio occorso al piccolo Matteo, il quale risulta essere stato assistito e trasportato all’ospedale di Jesi direttamente dai propri familiari.

L’Associazione ricorda che la manifestazione “Halloween” 2006 si è svolta in un clima di completa sicurezza ed esclude pertanto qualsiasi nesso tra la manifestazione ed il tragico evento luttuoso che ha colpito la famiglia Fiordelmondo. Non vi è dubbio, dunque, che i titoli e le locandine sopra menzionati abbiano arrecato grave ed ingiustificato pregiudizio al prestigio, al decoro ed all’immagine della manifestazione “Halloween” e dell’Associazione Turistica Pro Loco di Corinaldo.

Quest’ultima, pertanto, tramite il Presidente Giuseppe Falcinelli comunica di avere già conferito mandato ai propri legali – Donato Ciceroni e Michele Saccinto – di procedere nelle opportune sedi per la tutela dei diritti ingiustamente lesi dalla vicenda.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 novembre 2006 - 1408 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV