contatori statistiche

Divieto di attingimento nei pozzi o bacini idrici per l'inquinamento

1' di lettura 30/11/-0001 -
L’Amministrazione comunale informa che la Provincia di Ancona - tramite il settore tutela dell’ambiente - ha disposto a scopo cautelativo il divieto di captazione e di attingimento dell’acqua da pozzi o corpi idrici superficiali (laghetti, torrenti, ecc.) per usi domestici, agricoli, igienico sanitari e potabili ubicati nei territori di Jesi, Chiaravalle, Camerata Picena, Agugliano, Monte San Vito, Montemarciano e Falconara.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


La decisione è stata presa dopo una lettera del Comune di Monsano con la quale si informa la Provincia che, durante l’esecuzione di sondaggi geognostici al parco urbano di via Puglie, si è riscontrato un potenziale inquinamento delle acque sotterranee e superficiali. Il divieto resterà in vigore in attesa che i parametri chimici relativi agli elementi riscontrati dalle analisi effettuate dall’Agenzia regionale dell’ambiente rientrino nei limiti di legge.

L’Amministrazione comunale sta procedendo ad informare i residenti a valle del territorio comunale attraverso un messaggio sonoro diffuso da un’auto munita di altoparlante.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 09 novembre 2006 - 1184 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV