x

SEI IN > VIVERE JESI >

Genga: cacciatore ferito durante la caccia al cinghiale, è grave

1' di lettura
2234
EV

Doveva essere una giornata all'insegna del divertimento in compagnia di amici e invece la passione per la caccia si è trasformata in drama per un 50enne di Sassoferrato.

Mario Barbaresi, 50 anni, di Sassoferrato è stato colpito da un colpo di fucile sparato da un cacciatore, suo amico, durante una battuta di caccia al cinghiale.

Barbaresi si trovava a Catozzi di Genga ed erano circa le 11 del mattino quando improvvisamente dalla carabina di Tiziano Giovagnoli, anche lui di Sassoferrato, è partito uno sparo che ha colpito Barbaresi.

Ancora tutta da chiarire l'esatta dinamica anche se potrebbe essersi trattato di un incidente. Saranno i carabinieri di Genga, che ora stanno indagando sull'episodio, a dover stabilire come sia potuto succere l'incidente.

Il cacciatore è stato subito trasportato in aliambulanza all'ospedale regionale di Torrette dove i sanitari lo hanno sottoposto ad un interventi chirurgico. Le condizioni di Barbaresi, al momento, sono stazionarie ma gravi. Sotto choc invece Giovagnoli che è stato ricoverato all'ospedale di Fabriano.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 novembre 2006 - 2234 letture