contatori statistiche

Media Vallesina: cambio al vertice nel Consiglio dell'Unione

3' di lettura 30/11/-0001 -
“E’ stata un’esperienza molto positiva che ha visto l’avvio effettivo dell’Unione, fondata nel 2003 ma che solo nel 2005 ha assunto un suo ruolo effettivo. Ora l’organismo è un punto di riferimento per i cittadini di sei Comuni della media Vallesina, che possono contare su nuovi servizi e opportunità”.

da Unione Media Vallesina


A tracciare un bilancio della propria esperienza a capo dell’Unione dei Comuni, l’ente che riunisce per la gestione di alcuni servizi le amministrazioni di Maiolati Spontini, Castelplanio, Castelbellino, Monteroberto, San Paolo di Jesi e Poggio San Marcello, è il presidente uscente, nonché sindaco di Maiolati, Giancarlo Carbini.

Nella seduta del Consiglio dell’Unione convocata per venerdì 24 novembre, infatti, è prevista la nomina del nuovo presidente. Termina così il mandato di Carbini e si dà attuazione alla rotazione dei sindaci di tutti i Comuni alla guida dell’ente. L’elezione del nuovo presidente avverrà dopo l’approvazione del nuovo Statuto che prevede una durata del mandato di 20 mesi. “Nel 2005 sono stati conferiti all’Unione – ricorda Carbini – servizi quali la Protezione civile, il trasporto sociale, la polizia municipale, il nucleo di valutazione delle figure apicali di ogni Comune e l’Università degli adulti, ai quali si sono aggiunti, nel corso del 2006, i servizi delle colonie marine e del ricovero dei cani randagi. Altri servizi per i quali si è avviata la fase di approfondimento per il conferimento all’Unione sono il trasporto pubblico e la gestione delle biblioteche comunali.

Si è dato così una funzione strategica all’Unione dei Comuni. Un ruolo ed una funzione in cui, i Comuni aderenti, hanno dimostrato di credere superando le visioni campanilistiche che spesso hanno contraddistinto o contraddistinguono ancora l’azione amministrativa. E’ significativo a tal proposito sottolineare come tutte le decisioni di Giunta e di Consiglio sono state assunte all’unanimità”. Carbini sottolinea come “l’adesione all’Unione ha consentito di raggiungere i risultati concreti. In una congiuntura sfavorevole ai Comuni a causa dei sempre minori trasferimenti, la nuova forma di cooperazione e sinergia ha costituito la possibilità di assumere un peso più rilevante, di ottenere una forza contrattuale maggiore nei confronti degli interlocutori istituzionali e di accedere a fonti di finanziamento alternative.

L’esempio più significativo, ma non unico, riguarda il servizio di polizia municipale che è stato dotato di un nuovo furgone attrezzato quale ufficio mobile, e potenziato con l’assunzione a tempo determinato di altri due vigili urbani, portando la dotazione a dodici unità, per il periodo estivo del 2006”. Lo scorso settembre il Consiglio dell’Unione, oltre ad adottare il nuovo Statuto, ha approvato anche l’allargamento dell’Unione al Comune di Montecarotto a partire dal primo gennaio 2007. “Sono le ultime importanti tappe – commenta Carbini – raggiunte in questo percorso dell’associazionismo.

Approfitto per formulare il più caloroso e cordiale benvenuto al Comune di Montecarotto. A conclusione del mio mandato un particolare ringraziamento a tutti i componenti della Giunta per il lavoro svolto insieme ed un particolare ringraziamento al Segretario dell’Unione Luigi Albano. Molto lavoro è stato fatto, molto lavoro resta da fare. Con l’obiettivo di fornire ai cittadini servizi migliori, omogenei su tutto il territorio e con costi inferiori a quelli attuali”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 novembre 2006 - 1040 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV