x

SEI IN > VIVERE JESI >

Castelbellino: arriva l'astrofisica Margherita Hack

2' di lettura
1560
EV

C’è grande attesa per l’arrivo a Castelbellino della grande astrofisica Margherita Hack, che domenica prossima, alle ore 17, terrà presso il Teatro Beniamino Gigli una conferenza dal titolo “La formazione dell’universo e la nascita della vita nei pianeti”.

dal Comune di Castelbellino
Margherita Hack, celebre in Italia e all’estero per la sua attività scientifica, accademica e divulgativa, è una figura di grande rilievo nel mondo della cultura. In questo periodo, si sta dedicando ad incontri e conferenze che hanno l’obiettivo di diffondere la conoscenza dell'astronomia e una mentalità scientifica e razionale.

La sua ultima presenza in zona risale all’aprile del 2005: in quell’occasione, la cancellazione del suo spettacolo teatrale a Jesi, in segno di lutto per la scomparsa di Papa Giovanni Paolo II, fece discutere. A distanza di circa un anno e mezzo, la Hack ritorna in Vallesina e lo fa con una conferenza di grande interesse e indubbio valore scientifico e filosofico. L’eccezionale appuntamento (ad ingresso gratuito) è stato organizzato dall’Assessorato alla Cultura per tenere a battesimo la nuova rassegna “Castelbellino Filosofia”, un progetto dedicato alla ricerca e al piacere del sapere.

La conferenza sarà introdotta dalla Professoressa Laura Cavasassi, docente di Storia e Filosofia al Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” di Jesi, membro della Società Filosofica Italiana e del Centro Ricerche Fenomenologiche, nonché direttrice e curatrice di “Castelbellino Filosofia”, che dal prossimo anno si dedicherà all’approfondimento di temi e di problematiche del linguaggio, della morale, dell’arte, della scienza, della storia e dei comportamenti, indagati ed esaminati attraverso le dottrine filosofiche e l’apporto di studiosi di assoluta eccellenza.

Per ulteriori informazioni sulla conferenza, contattare il Comune al numero 0731-701606, interno 211

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 novembre 2006 - 1560 letture