x

SEI IN > VIVERE JESI >

Il Comune: situazione finanziaria perfettamente sana

2' di lettura
1046
EV

Alla luce degli articoli apparsi sulla stampa relativi ai chiarimenti richiesti dalla Corte dei Conti, l’Amministrazione comunale precisa quanto segue. La situazione finanziaria del Comune di Jesi è perfettamente sana.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it
Come già comunicato alle autorità competenti, il patto di stabilità è stato rispettato nei primi tre trimestri e sarà ugualmente rispettato anche nel quarto trimestre. Il Consiglio comunale in programma il 30 novembre procederà infatti ad approvare l’assestamento di bilancio 2006 secondo quanto già predisposto dagli uffici. Nell’audizione prevista alla Corte dei Conti, il sindaco Fabiano Belcecchi illustrerà come l’Amministrazione comunale abbia operato e quello che si accinge ad effettuare per confermarsi pienamente all’interno delle disposizioni di legge.

Il risanamento dei conti pubblici, d’altra parte, rappresentava uno dei punti fondamentali del programma amministrativo e ad oggi, come certificato dalla stessa Standard & Poor’s, la principale agenzia europea di rating, la situazione finanziaria è nettamente migliorata con una drastica riduzione dell’indebitamento (sceso da 43 milioni di euro del 2002 ai 36 di oggi) che ha ridotto significativamente l’importo delle rate mutuo annuali e che tra l’altro, nel 2007, sconterà ulteriori benefici grazie all’estinzione dei Boc contratti nel 1996 per finanziare la manutenzione straordinaria di edifici del centro storico. Parallelamente, il rigoroso controllo della spesa, unitamente ad un programma di investimenti oculato, ha garantito di annullare definitivamente anche il deficit strutturale nella parte corrente che imponeva ogni anni manovre il cosiddetto “riequilibrio di bilancio” di settembre.

Proprio il risanamento complessivo dei conti pubblici, per altro avviato senza aumentare la pressione tributaria e garantendo una elevata qualità dei servizi (come certificato dall’indagine dell’Istituto di Ricerche Economiche e Sociali che ha posto Jesi al primo posto della regione per i servizi sociali erogati), permetterà già con il 2007 di abbassare alcune tariffe - come quelle dei servizi sportivi - e di effettuare ulteriori significativi investimenti sul fronte delle opere pubbliche, con particolare riferimento alla manutenzione di strade, marciapiedi, scuole e impianti sportivi.

ARGOMENTI


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 novembre 2006 - 1046 letture