Quantcast

Domani scade l'ICI

2' di lettura 30/11/-0001 -
Sono circa 20 mila, di cui oltre 3000 residenti fuori Comune, i contribuenti jesini chiamati al versamento del saldo Ici in scadenza martedì 20 dicembre. Il gettito previsto - relativo all’intero 2006 - si attesta sugli 8 milioni di euro.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


I bollettini per il versamento sono disponibili presso tutte le filiali della Banca delle Marche (dove si può pagare senza l’aggiunta di alcuna commissione), nei tre uffici postali della città, all’ufficio tributi di piazza Ghislieri, all’ufficio relazioni con il pubblico di piazza della Repubblica. Ai contribuenti residenti fuori Comune i bollettini sono stati spediti direttamente.

L’Amministrazione comunale ricorda che il pagamento potrà essere effettuato anche on line. Sul sito internet del Comune è disponibile infatti una apposita sezione, curata dall’Ufficio Tributi in collaborazione con la Seda, che consente al contribuente di effettuare il versamento dell’Ici con la propria carta di credito. Il portale, garantito dai migliori sistemi di sicurezza, si presenta particolarmente agevole e può essere utilizzato con estrema facilità da chiunque. Nella stessa sezione, per coloro che volessero calcolarsi in proprio l’importo da pagare, c’è anche un apposito programma dove poter inserire i rispettivi dati catastali dell’immobile, ottenendo così la cifra esatta da versare.

Si ricorda infine che, in caso di pagamento effettuato in ritardo, oltre agli interessi legali del 2,5% annuo, va calcolata una sanzione pari a: 3,75% entro 30 giorni dalla scadenza (19 gennaio 2006), 6% (oltre 30 giorni ed entro un anno).

L’Amministrazione comunale rammenta, con l’occasione, che entro il 31 gennaio prossimo scade il termine ultimo per la comunicazione di variazione su acquisti, cessioni, cambiamenti nella titolarità, nella destinazione d’uso o nell’ammontare dell’imposta di terreni, aree fabbricabili e fabbricati relativi al 2006. Tale comunicazione va effettuata utilizzando l’apposito modulo in distribuzione gratuita presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico di piazza della Repubblica o scaricabile dal sito internet del Comune di Jesi. Entro la stessa data debbono essere presentate anche le eventuali richieste di riduzione.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 dicembre 2006 - 1185 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV