contatori statistiche

Più vigili urbani sulle strade

4' di lettura 30/11/-0001 -
Più vigili urbani sulle strade con l’obiettivo di essere presenti in tutti i quartieri della città e garantire non solo maggiore ordine alla viabilità e alla sosta, ma anche quella percezione di sicurezza e di vicinanza del Comune per qualsiasi esigenza i cittadini dovessero manifestare.
Lo ha deciso l’Amministrazione comunale con una serie di interventi volti da un lato ad aumentare in maniera consistente la dotazione organica, dall’altro ad alleggerire la polizia municipale di mansioni improprie che richiedono la presenza negli uffici.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


DOTAZIONE ORGANICA - Al termine di un positivo confronto con le organizzazioni sindacali, nell’ambito della più generale riorganizzazione dell’Ente, si provvederà subito all’assunzione di dieci vigili urbani che porterà l’attuale dotazione organica a 35 unità (sono 28 oggi, di cui 3 a termine). Una scelta forte ed incisiva che darà una risposta importante alla riduzione che si era registrata negli ultimi tempi per pensionamenti e mobilità, a fronte del contestuale blocco delle assunzioni ed ai vincoli sulla spesa del personale previsti nelle ultime Finanziarie. Una scelta resa possibile anche grazie al netto miglioramento dei conti pubblici che questa Amministrazione comunale ha affrontato in maniera energica dopo aver ereditato una situazione finanziaria estremamente pesante.

MENO LAVORO IN UFFICIO - Ma non saranno solo le nuove assunzioni a permettere ai cittadini di notare presto sulle strade più vigili urbani. Perché, proprio grazie alla riorganizzazione dell’attività comunale, saranno tolte alla polizia municipale tutte quelle mansioni improprie che determinavano la necessità di un maggiore lavoro in ufficio. Il rilascio di permessi di occupazione di suolo pubblico e passi carrabili, permessi di transito, ordinanze di modifica alla circolazione, svolgimento di pratiche collegate ai certificati di prevenzione incendi, e così via - fino ad oggi assegnati alla polizia municipale - verranno distribuiti ad altri servizi comunali, liberando così dagli uffici risorse professionali che potranno meglio operare sul territorio.

CONTROLLO DELLA CITTA’ - All’interno di una puntuale programmazione che mira a rafforzare il ruolo della polizia municipale, sono in agenda altre importanti iniziative. La prima è legata all’entrata in funzione dei parcometri in luogo dei tradizionali grattini per la sosta a pagamento in centro ed il controllo affidato agli ausiliari del traffico. Una figura, quest’ultima, che dunque non viene introdotta per sopperire alla carenza di organico della polizia municipale, ma limitata al controllo della regolarità dei parcheggi nella zona blu, consentendo così ai vigili urbani di poter avere maggiore attenzione alle altre attività di propria competenza. La seconda iniziativa è legata all’utilizzo di supporti tecnologici (come il telepass nella Ztl per il controllo degli accessi autorizzati o le telecamere ai semafori) che supporteranno l’azione dei vigili urbani senza spreco di risorse professionali.

CONTRATTO DI SICUREZZA - Forte dell’incremento dell’organico e dell’innovativa riorganizzazione della polizia municipale, potrà prendere forma e sostanza il nuovo contratto sulla sicurezza concordato con la Prefettura che permetterà una azione più efficace di prevenzione nel territorio. In particolare, nel rigoroso rispetto delle competenze, la polizia municipale potrà alleggerire il compito delle forze dell’ordine facendosi carico sia della rilevazione degli incidenti stradali, sia in futuro di talune attività oggi affidate alle stesse forze dell’ordine ma che possono essere ugualmente svolte dalla polizia municipale secondo un accordo da condividere con la stessa Prefettura. Questo farà sì che le forze dell’ordine possano avere più uomini nella loro azione di prevenzione e repressione dei reati a sicurezza della comunità.

IL SINDACO - “Ci eravamo assunti un impegno importante verso la città - hanno sottolineato il sindaco Fabiano Belcecchi e l’assessore alla polizia municipale Leonello Rocchetti - che ci apprestiamo ad onorare al meglio, forti di una incisiva programmazione che non lascia nulla di intentato e che permette al Comune, attraverso la polizia municipale, di essere ancora più vicino al cittadino. Una azione che è resa possibile grazie al positivo confronto con le organizzazioni sindacali e ad un bilancio non più appesantito da debiti. Sono certo che questo sforzo permetterà di interagire al meglio con le forze dell’ordine per un controllo più puntuale sul territorio, in grado di contrastare anche quella criminalità che si è resa protagonista negli ultimi tempi di episodi che hanno generato legittima preoccupazione tra i cittadini”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 dicembre 2006 - 1816 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV