Quantcast

Ancona: l'ANSO conferma il direttivo

2' di lettura 30/11/-0001 -
L’11 febbraio si è svolta ad Ancona l’assemblea nazionale dell’Anso. L’appuntamento prevedeva un ordine del giorno alquanto importante per il futuro dell’Associazione e per i progetti in vista.



L’11 febbraio si è svolta ad Ancona l’assemblea nazionale dell’Anso.
L’appuntamento prevedeva un ordine del giorno alquanto importante per il futuro dell’Associazione e per i progetti in vista: è stato infatti messo ai voti il rinnovo del consiglio direttivo e del collegio sindacale, il cui mandato è terminato con l’inizio del 2007, allo scadere del terzo anno di vita dell’Associazione. Per acclamazione sono stati riconfermati i membri originari del direttivo, ovvero: Luca Lorenzetti, Presidente; Nicola Amelio, Vice Presidente; Michele Dell’Edera, Vice Presidente; Luciano Zippi, Segretario; Betto Liberati, Consigliere.

Credo che l’Associazione abbia fatto dei grandi passi avanti – ha dichiarato il Presidente Luca Lorenzetti - in particolare tra il 2005 e il 2006, anni in cui ci siamo concentrati su progetti che, in modo condiviso dai più, erano della massima urgenza”.

Nell’occasione sono stati approvati i bilanci, quello consuntivo del 2006 e quello preventivo definitivo del 2007.

All’ordine del giorno dell’assemblea c’era anche la discussione del progetto Tgnews.it, un aggregatore web di contenuti video nazionali e locali, del quale sono stati definiti gli ultimi aspetti legati alla promozione e alla visibilità.

L’ultima parte dell’incontro è servita a fare il punto della situazione sul network pubblicitario delle testate aderenti e sugli importanti progetti ed iniziative previste per il 2007, alcune già avviate.

Oggi più che mai è viva la consapevolezza del fatto che, – ha affermato il Vice Presidente Nicola Amelioanche dal punto di vista commerciale oltre che istituzionale, è strategico lavorare in sinergia come network, perché il peso che ogni singolo può avere sul mercato, non solo sul piano locale ma anche quello nazionale, non potrà mai essere paragonabile al peso di tanti soggetti dislocati in tutta Italia. Le identità locali, comunque, sono importanti in quanto ogni realtà editoriale è radicata sul proprio territorio di riferimento, ognuna con una sua riconoscibilità e con una sua storia”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 febbraio 2007 - 1136 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV