Quantcast

Monsano: niente aumenti nel bilancio 2007

2' di lettura 30/11/-0001 -
Nei giorni scorsi, presso il Comune di Monsano, è avvenuto un incontro tra l’Amministrazione comunale di Monsano, rappresentata dal Sindaco, Gianluca Fioretti, e dagli Assessori Marina Melappioni e Daniele Ponzetti, e le organizzazioni sindacali CGIL-CISL-UIL insieme al Sindacato Pensionati SPI-CGIL - FNP-CISL, per discutere e illustrare il Bilancio Comunale di Previsione 2007.

dal Comune di Monsano
www.comune.monsano.an.it


Le organizzazioni sindacali hanno manifestato la loro preoccupazione circa il ricorso ad una politica di innalzamento delle tariffe, a scapito dei servizi, in atto in diversi Comuni. L’incontro, costruttivo e ampiamente condiviso, ha visto i sindacati rimarcare inoltre l’esigenza di porre le politiche sociali e i servizi individuali ai cittadini più deboli al centro dell’azione dell’Amministrazione comunale in fase di costruzione del Bilancio.

L’Assessore al Bilancio, Marina Melappioni, ha illustrato le linee principali del Bilancio 2007, elaborato con la conseta professionalità dalla Dott.ssa Claudia Anselmi, Responsabile dell’Area Contabile. E’ stata ribadita l’intenzione del Comune di Monsano di mantenere invariate le principali tariffe, come ICI, addizionale IRPEF, TARSU e TOSAP, riuscendo nel contempo a mantenere allo stesso livello i capitoli destinati al ‘sociale’; un settore, questo, al cui interno sono previste novità sostanziali nel medio periodo, con l’auspicata partenza della nuova Azienda Speciale Consortile per i Servizi Sociali, partecipata interamente dalla grande maggioranza dei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale IX.

Il Sindaco, da parte sua, ha illustrato le principali linee guida dell’Amministrazione, tra cui:
-una manovra di grande respiro per quanto riguarda le Opere Pubbliche, con oltre 1 mln di euro investiti nei primi due esercizi di Bilancio e l’impegno verso una verifica progettuale precisa e attendibile per la realizzazione di una nuova scuola media;

-una complessa, fondamentale politica di gestione del territorio, con una gestione univoca ed una attenzione profonda e trasparente delle pratiche edilizie e la realizzazione, a cura dell’Area tecnica, di una Variante del PRG riguardante principalmente la zona industriale;

-l’inizio di un percorso che porti ad una riorganizzazione degli Uffici Comunali, attraverso una valorizzazione e ottimizzazione delle risorse esistenti.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 28 febbraio 2007 - 1481 letture

In questo articolo si parla di





logoEV