Quantcast

Nuova Amministrazione: il consiglio sarà comunque del centro sinistra

2' di lettura 30/11/-0001 -
Fra chi festeggia e chi medita sugli errori fatti, Jesi si avvicina al ballottaggio.



A diverse ora dalla prima tornata elettorale per il rinnovo del Sindaco e del Consiglio Comunali spuntano subito i primi paragoni con le elezioni del 2002 e tra numeri e percentuali ecco venire a galla vincitori e sconfitti.

Il primo dato che salta all’occhio è la sconfitta dell’Ulivo che rispetto al 2002 dove come Margherita e Ds aveva totalizzato il 43% ora è sceso al 28%. A testa bassa anche Rifondazione Comunista, Sdi e Forza Italia che dal 2002 perdono rispettivamente il 2%, il 3.29% e il 3.84% .

Ad esultare sono invece ben altri, primi fra tutti Democrazia Cristiana ed Alleanza Nazionale. I Dc infatti rispetto ai “cugini” dell’Udc hanno totalizzato il 6,8% di preferenze rispetto all’1.84% dell’Udc. Per Alleanza Nazionale invece le comunali del 2007 hanno voluto significare record storico nella città di Jesi: nel 2002 infatti An aveva ottenuto il 10.22% di voti, percentuale che quest’anno è arrivata al 13.08%. Soddisfatti anche i Comunisti Italiani che dal 3.10% delle passate comunali hanno raddoppiato fino al 6.96%, passando da 708 voti a 1409.

Ma fra vincitori e vinti ed indipendentemente dai risultati del ballottaggio a guidare la città sarà il centrosinistra. Sia che vinca Melappioni, sia che vinca Belcecchi infatti i seggi a dipsosizione dei partiti della CdL saranno infatti esigui: in caso la poltrona di sindaco restasse a Fabiano Belcecchi i 18 consiglieri comunali che spettano alla maggioranza sarebbero ripartiti fra Ulivo (14), Pdci (3), e Rifodazione Comunista (1). Alla minoranza invece andrebbero 12 seggi, 3 a “Jesi è Jesi”, 2 alla Dc, 1 ai repubblicani Europei ed 1 allo Sdi.

Nel caso contrario invece, cioè se il ballottaggio vedesse Melappioni vincere i 18 posti della maggioranza sarebbero suddivisi tra “Jesi è Jesi” (10), Dc (4), RE (2) e Sdi (2), allora si ritroverebbe con 9 consiglieri dell’Ulivo, 2 di Alleanza Nazionale, ed un solo seggio a FI. Insomma il Consiglio Comunale di Jesi sarà comunque in larga parte di centrosinistra dato che nelle migliori delle ipotesi la CdL otterrà il 24%.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 31 maggio 2007 - 974 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV