contatori statistiche

Maiolati: Federico Mondelci chiude la rassegna Trivio e Quadrivio

2' di lettura 30/11/-0001 -
Il concerto del maestro Federico Mondelci, affermato sassofonista di fama internazionale, concluderà sabato prossimo (25 agosto) alle ore 21,30 al Teatro Spontini di Maiolati la rassegna “Trivio e Quadrivio, discorso e numero” organizzata dall’assessorato alla Cultura del comune. Il concerto, ad ingresso gratuito, vedrà l’esibizione anche del “Quintetto d’archi Postacchini” che regalerà al pubblico, insieme al maestro Mondelci, uno straordinario mix di sassofono e archi.

dal Comune di Maiolati Spontini
www.comune.maiolatispontini.an.it


Mondelci ha all’attivo collaborazioni con orchestre di prestigiosi teatri italiani e stranieri, fra cui l’orchestra filarmonica di San Pietroburgo e la New Zeland Symphonic Orchestra, e partirà presto per un tour che lo vedrà esibirsi in Germania, Francia e Stati Uniti. Il Quintetto Postacchini è un ensemble composto da affermati professionisti marchigiani che hanno raccolto l’eredità dell’Orchestra sinfonica delle Marche.

Ha partecipato a importanti stagioni sinfoniche e su invito dell’Ambasciata italiana in Grecia, il quintetto si è esibito ad Atene nell’ambito delle manifestazioni per le ultime Olimpiadi. Il concerto che chiude “Trivio e Quadrivio” rappresenta quindi un’occasione imperdibile per gli appassionati di musica.

L’assessore alla Cultura Sandro Grizi e il sindaco Giancarlo Carbini esprimono soddisfazione per il successo di questa seconda edizione, nata ancora una volta con l’intenzione di “offrire ai nostri cittadini, ai turisti, agli studiosi e agli appassionati delle pause culturali, dei momenti di serena riflessione nel ritmo frenetico della vita moderna, guidati da autorevoli relatori e grandi artisti. Si tratta di piacevoli momenti, molto apprezzati dal pubblico, per godere dell’arte in tutte le sue forme. Una ricchezza che, come abbiamo constatato nella prima edizione e come è stato confermato in questa attuale, diventa bene e patrimonio di tutti e aiutano a migliorare la qualità della vita”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 agosto 2007 - 1028 letture

In questo articolo si parla di