Fabriano: al via l'undicesima edizione di Fuoritempo

30/11/-0001 -
L’Associazione Culturale Fuoritempo comunica che anche quest’anno si effettuerà presso i Giardini Pubblici di viale Moccia in Fabriano la manifestazione musicale per gruppi emergenti “Fuoritempo” giunta ormai alla sua undicesima edizione.

da associazione culturale Fuoritempo


Manifestazione che avrà luogo nei giorni 31 agosto, 01-02 settembre e che visto l’ingente numero di iscrizioni al concorso di gruppi provenienti da tutto il territorio nazionale, si terrà in 2 fasce d’orario con il nuovo appuntamento pomeridiano dalle 18 alle 20 e il consueto in fascia serale dalle 21,30 a finire.

“Un’affluenza record di gruppi che premia i nostri sforzi organizzativi atti a dar qualità e risonanza alla manifestazione”, commenta Michele Mosciatti dell’associazione culturale Fuoritempo, “che da quest’anno prevede un’importante collaborazione con la Red House Recordings & Load Up Records che darà la possibilità al gruppo vincitore di registrare un singolo presso i propri studi di registrazione”.

Il responsabile artistico dell’organizzazione ha già provveduto a selezionare i migliori 20 gruppi che accederanno alle semifinali del 31 agosto e 01 settembre che si terranno appunto a Fabriano di fronte ad un’autorevole giuria che determinerà i 5 gruppi che approderanno alla finalissima del 2 settembre.

La giuria sarà presieduta dal titolare della Red House Recordings, Antonio Piazza e composta da personaggi autorevoli nel mondo della musica: Mariateresa Ragazzoni e Marco Nicoli (Jestrai Records), Vittorio Lannutti (giornalista Rockerilla e critico musicale), Cristiano Iarusci (giornalista Metal Shock), Alessandro Svampa (batterista per Francesco De Gregori, Paola Turci e Max Gazzè), Federico Filonzi (batterista Loredana Bertè e altri) e una rappresentanza di Fuoritempo. Gruppo ospite della serata inaugurale del “Fuoritempo 2007”, il 31 Agosto, saranno “I Fottutissimi” mentre nella seconda serata del 1 Settembre si esibiranno i “Violavenere”, vincitori della passata edizione della manifestazione.

Quest’anno oltre al consueto e importante patrocinio della Regione Marche, Provincia di Ancona e Comune di Fabriano, spicca la collaborazione con la Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, sempre sensibile e pronta a investire sul territorio sostenendo manifestazioni affermate e ambiziose come Fuoritempo che ormai da un decennio chiude l’”estate fabrianese” con un’affluenza sempre generosa di pubblico da tutta la regione e dalla vicina Umbria. Il contributo della Carifac è stato fondamentale per garantire la presenza come gruppo ospite nella serata finale del 2 Settembre di una titolata band grunge/alternative italiana.

Si tratta dei “VERDENA” (www.verdena.com) che si esibiranno in un concerto gratuito per il pubblico. Gruppo giovane con grande seguito che ha esordito nel 1999 con l’album “Verdena” e un numero elevato di copie vendute. Pubblico che apprezza poi via, a suonare in giro per l’Italia e di nuovo in studio, alle Officine Meccaniche, a registrare “Solo un grande sasso”, uscito nei negozi nel 2001.

Passano tre anni tra il secondo e il terzo album. Tre anni di decine e decine di concerti (il live è dove tutta la potenza della band viene fuori al meglio) e registrano “Il suicidio”. Disco che, nel gennaio 2004, entra in classifica (sia con il primo singolo “Luna” che con l’album).

L’anno dopo, nel 2005, il terzo lavoro dei VERDENA viene pubblicato anche all’estero. Più volte il gruppo parte in tour per l’estero. Prima in Germania, poi in Austria e Svizzera. Infine, nell’estate del 2006, dopo la pubblicazione dell’album in Francia, suona a Parigi e in un festival organizzato da Noir Desir (che li vogliono nel cast). Finito il tour all’estero e dopo un’apparizione unica in Italia ad Arezzo Wave, la band si inabissa negli studi di registrazione. Dopo diversi mesi di recording sessions, finalmente, il 16 marzo 2007, esce “REQUIEM”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 agosto 2007 - 1506 letture

In questo articolo si parla di