Quantcast

Confartigianato: tutte le richieste al sindaco Belcecchi

3' di lettura 30/11/-0001 -
Migliorare la viabilità interna, gli accessi al centro storico, l’attraversamento della città tra la parte abitata e la zona industriale, il collegamento alla viabilità esterna, il traffico caotico nelle ore di punta.

da Confartigianato Jesi


Il Comitato Comunale della Confartigianto di Jesi , in previsione della stesura da parte dell’ amministrazione comunale del programma di mandato, ha incontrato il sindaco di Jesi Fabiano Belcecchi e l’assessore allo sviluppo economico Daniele Olivi.

Numerosi i problemi evidenziati in primis una città da valorizzare nel suo complesso a partire dal centro storico, al corso principale e piazza della Repubblica. I dirigenti Confartigianato fra cui il Presidente Ubaldo Benigni e Gregorio Gregori, hanno sollecitato l’avvio dei lavori previsti dal contratto di quartiere, finalizzati alla riqualificazione urbanistica del centro storico per un importo di 6-7 milioni di euro (interventi che partiranno con i bandi per l’ assegnazione dei lavori da parte dell’Erap che curerà le procedure e la conduzione dei lavori entro il 2008).

Altro importante problema da non trascurare, è la sicurezza del territorio, ha ribadito Giuseppe Carancini responsabile della Confartigianato di Jesi, e le politiche di integrazione per evitare la ghettizzazione di alcuni quartieri. Riveste poi una rilevante importanza, secondo la Confartigianato di Jesi, il progetto di riqualificazione urbanistica dell’ area Foro Boario (Società di trasformazione urbanistica STU) con un programma per 62-63 milioni di euro da avviare entro i prossimi quattro anni con la pubblicazione del bando per l’ individuazione del partner privato da affiancare al Comune per la realizzazione dell’opera.

La Confartigianato ha poi rimarcato la necessità di avere a disposizione aree di sviluppo produttivo per l’artigianato sia di produzione che di servizi, così come la necessità di dare impulso alle opere pubbliche e più in generale fare “manutenzione”della città. C’è la necessità, ha rimarcato Fabio Marcatili responsabile sindacale della Confartigianato di Jesi di avviare il cosiddetto progetto “ cabina di regia” annunciato dal Sindaco nella passata primavera, ovvero un luogo dove le forze economiche e produttive e sociali del territorio possano confrontarsi e decidere le linee d’intervento per lo sviluppo del territorio. Belcecchi si è impegnato a varala entro fine anno.

Nel dibattito inoltre si è evidenziata la necessita di sviluppare in maniera sinergica con altri soggetti della Vallesina, le potenzialità espresse dal turismo, che per Jesi si estrinsecano in un turismo di qualità fatto di persone interessate all’arte e all’ enogastronomia. Si è inoltre definito di calendarizzare annualmente un incontro in prossimità del periodo delle festività di San Settimio momento in cui il Comitato comunale della Confartigianato, incontrerà l’amministrazione per fare il punto sugli impegni presi e sulle cose da fare per la città.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 settembre 2007 - 1196 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV