Quantcast

Ladri scatenati: due raid in banca

2' di lettura 30/11/-0001 -
Doppio colpo in Vallesina in altrettanti istituti bancari. Per i rapinatori un bottino totale di 65 mila euro. I fatti sono avvenuti a Jesi e Moie.
Rapine analoghe: i testimoni hanno raccontato in entrambi i casi di uomini con accento campano armati di taglierino ma secondo una prima ricostruzione degli inquirenti ad agire sarebbero state due bande distinte.

di Marco Catalani
marco@viverejesi.it


La prima incursione si è verificata nella filiale di piazza Ricci della Banca Popolare di Ancona. Attorno alle 11, due persone sono entrate nell’istituto armate di taglierino. All’interno, oltre ai cassieri, c’erano anche quattro clienti. I due, di alta statura, uno più giovane e magro l’altro più maturo e robusto, si sono allontanati a bordo di un’automobile con un bottino di circa 25 mila euro.

Sul posto i poliziotti del Commissariato di Jesi che hanno rilevato alcune impronte digitali e, al momento stanno visionando i filmati delle telecamere a circuito chiuso della banca. I banditi hanno agito a volto coperto ma uno dei due, nell’infilarsi il passamontagna all’ingresso è stato ben ripreso dai filmati. Un’immagine più che nitida che potrà essere utilissima per il suo riconoscimento.

Pressoché identica la dinamica del secondo colpo della giornata. Stavolta a finire nel mirino è stata la Banca Toscana di via Risorgimento a Moie. I ladri in questa occasione erano tre e sono entrati in azione verso le 15.30. A volto scoperto sono entrati nell’istituto, hanno chiuso in un ufficio tutti i presenti (tre cassieri e altrettanti clienti) ed hanno razziato il denaro contenuto delle casse.

Alla banda di Moie è andata meglio: il bottino si aggira sui 40 mila euro. Solo uno dei tre, sembra fosse armato di cutter. Poi si sono allontanati a piedi. I rilievi sono stati effettuati dai Carabinieri della Compagnia di Jesi. Anche qui la pista investigativa parte dai filmati della videosorveglianza.

Da una prima stima delle immagini non sembra che dietro i due colpi ci sia la stessa mano.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 novembre 2007 - 1023 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV