Quantcast

Volley: la Monteschiavo vince il derby col Castelfidardo

3' di lettura 30/11/-0001 -
Marche Metalli HIK Castefidardo - Monteschiavo Banca Marche Jesi 0-3.
La Monte Schiavo Banca Marche Jesi concede il bis nel derby con la Marche Metalli e continua il suo cammino vittorioso nel girone B della Fase 1 di Coppa Italia.

dalla Monteschiavo BancaMarche Volley
www.vms-volley.com


Salvagni manda in campo Cerioni palleggiatrice, Sanders opposta, Crozzolin e Piolanti al centro, Zanolla e Banchieri schiacciatrici di posto quattro. Libero Lanzini.

Abbondanza apporta alcuni cambiamenti nel sestetto e schiera Marcelle palleggiatrice, Cella opposta, Padua al centro con Calloni, Negrini in banda con Rinieri. Libero Puerari.

Il derby marchigiano (diretto pure da due fischietti locali) offre da subito grande equilibrio con la Monte Schiavo che, seppure avanti di due punti, ha sempre incollata la Marche Metalli.
Sul 17-20, Crozzolin e compagne riescono ad azzerare lo svantaggio. Abbondanza chiama time-out quando il tabellone dice 21-21: le padrone di casa, grazie anche ad un buon turno di servizio dell’ex Banchieri arrivano al primo set-ball.

La Monte Schiavo non molla e, dopo un fallo di posizione delle fidardesi, sblocca la situazione: agguanta prima il pareggio con freddezza e poi mette le mani sul set, grazie alle conclusioni di Cella e Rinieri.

Nel secondo parziale, parte meglio la Marche Metalli (3-1 e 8-5) che però subisce la reazione incontenibile delle jesine. Salvagni chiama time-out prima sull’8-8 e poi sull’8-13, sostituisce Banchieri con Ortolani mentre la Monte Schiavo si spinge sull’8-14.
Calloni e compagne non sbagliano niente, servono ed attaccano bene e approfittano di alcuni errori delle avversarie (11-18).

Un paio di indecisioni di Rinieri favorisce il tentativo di rimonta fidardese (14-18). La Monte Schiavo non si scompone e tiene saldamente in mano le redini del gioco (17-21), infilando un break di tre punti che la porta al set-ball. Sanders accorcia momentaneamente le distanze (18-24) prima del colpo definitivo di Rinieri che porta avanti la formazione jesina 2-0.

Nel terzo set, si lotta punto a punto fino al 10-10 poi c’è lo strappo jesino (15-18) con Rinieri e Calloni. La Monte Schiavo aumenta il suo vantaggio (16-20 e 18-22), lasciando davvero poco spazio alle avversarie che si aggrappano all’olandese Sanders.
Rinieri conquista dalla seconda linea il primo match-ball quando la situazione è sul 20-23. La vittoria arriva con un errore al servizio di Tozzo che consegna così il quarto successo consecutivo alle jesine in Coppa Italia.

Tabellino

MARCHE METALLI HIK:
Ortolani, Rovetta, Zanolla 6, Lanzini L, Tozzo 3, Piolanti 3, Cerioni 1, Sanders 12, Banchieri 8, Crozzolin 7. All. Salvagni

MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE:
Togut, Bedin, Negrini 9, Rinieri Dennis 18, Marcelle 4, Padua 1, Calloni 12, Cella 14, Puerari L. All. Abbondanza

ARBITRI:
Massimiliano Bartoloni di Macerata e Bruno Frapiccini di Ancona

PARZIALI:
24-26, 18-25, 21-25

NOTE:
durata set: 26’, 22’, 26’; Marche Metalli Hik: attacco 34%, battute errate 7, battute vincenti 2, ricezione 52% (27%), muri 5. Monte Schiavo: attacco 43%, battute errate 7, battute vincenti 6, ricezione 70% (perfetta 37%), muri 7.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 novembre 2007 - 1015 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV