Quantcast

Al Pergolesi arriva il teatro amatoriale in vernacolo jesino

3' di lettura 30/11/-0001 -
L'incanto del palcoscenico, la presenza "viva" degli attori, l'unicità dell'evento che si rinnova a ogni rappresentazione, il buio della sala che avvolge e sublima le emozioni del pubblico sono tutti elementi irriproducibili del Teatro.

da Fondazione Pergolesi Spontini
www.fondazionepergolesispontini.com


Un teatro che non appartiene solo ai professionisti, ma che può essere praticato con successo anche da persone comuni, impiegati, pensionati, casalinghe.

A questa realtà eterogenea la Fondazione Pergolesi Spontini, in collaborazione con il G.A.T.-F.I.T.A. Marche e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi, dedica la V rassegna di teatro amatoriale in vernacolo jesino “Lo Sberleffo”, con cinque esilaranti commedie che saranno rappresentate al Teatro Pergolesi tra dicembre ed aprile. Sul palcoscenico saranno cinque compagnie che valorizzano la feconda tradizione del teatro in vernacolo jesino. Le storie sono spaccati di vita quotidiana della nostra città, raccontati attraverso divertenti gallerie di personaggi.

Il primo appuntamento sarà sabato 15 dicembre alle ore 21, con replica domenica 16 dicembre alle ore 17.30: in scena sarà il Gruppo Teatrale “I dialettali” con “… è solo che 'na bella cojonada”, commedia brillante in due atti scritta da Carlo Loreti, regia di Giuliano Rossetti. Il cartellone proseguirà sabato 5 gennaio alle ore 21 e domenica 6 gennaio alle ore 17.30 con il Gruppo Teatrale "Tutti de noantri" e la commedia brillante in due atti scritta e diretta da Marco Catani dal titolo “Viva la scola”. Venerdì 25 gennaio e sabato 26 gennaio alle ore 21 di ride con la Compagnia Teatrale Amatoriale “I filetti rossi sperluccicosi" ed il loro nuovo spettacolo “Zompo dal tetto .. fino a giu’ pe’ le scale!”, commedia brillante in due atti scritta e diretta da Andrea Giuliani. “… Pe’ le ferie non ce movemo!” è il titolo della commedia che il Gruppo Teatrale “Il sipario" proporrà in due repliche, sabato 8 marzo alle ore 21 e domenica 9 marzo alle ore 17.30. La commedia brillante in due atti è scritta da Manuela Corsetti, la regia di Carlo Spaccia. Il ricavato della replica della domenica andrà a beneficio della Croce Rossa.

La rassegna “Lo sberleffo” si chiuderà nelle serate di sabato 5 aprile (ore 21) e di domenica 6 aprile (ore 17.30) con la Compagnia Teatro Amatoriale “El passì” in “Quanno le calze le porta la moje”, commedia brillante in due atti scritta e diretta da Claudio Corinaldesi liberamente tratta dal racconto “Succede solo giù San Piedro” di Marco Bordini. Anche per questo spettacolo l’incasso della replica della domenica andrà a beneficio della Croce Rossa.

BIGLIETTI E ABBONAMENTI: Ci si può abbonare ai cinque spettacoli della rassegna a partire dal 13 novembre e fino al 17 novembre nel caso di rinnovo dell’abbonamento, e dal 20 al 24 novembre in caso di nuovi abbonamenti, al costo di euro 50 per i posti di platea e palchi. I biglietti dei singoli spettacoli saranno in vendita presso la Biglietteria del Teatro Pergolesi dal 27 novembre, al costo di euro 12 per i posti di platea e palchi, e di 6 euro per il loggione . L’ingresso sarà gratuito per i bambini fino a 10 anni solo nei palchi e accompagnati da un adulto.

INFORMAZIONI presso la Biglietteria del Teatro G.B. Pergolesi, dal martedì al sabato 9.30-12.30/17.00-19.30. Festivi e lunedì chiuso. La biglietteria sarà, inoltre, aperta da un’ora prima dell’inizio di ogni spettacolo. Tel. 0731 206888 - Fax 0731 224105





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 novembre 2007 - 1240 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV