Quantcast

Al Teatro Moriconi al via la rassegna Scompagina, libri in scena

3' di lettura 30/11/-0001 -
Giovedì 15 novembre prende il via al Teatro Moriconi di Jesi Scompagina/1 libri in scena con dedica a Valeria Moriconi rassegna promossa dalla Fondazione Pergolesi Spontini, realizzata in collaborazione con l’Amat e gli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Jesi, Maiolati Spontini, Montecarotto, San Marcello, con il contributo di Banca Popolare di Ancona e Sogenus e firmata nella direzione artistica da Franco Cecchini, direttore del Centro Studi e Attività Teatrali Valeria Moriconi

dalla Amat


Ad inaugurare il cartellone sarà Attorno a “Resurrezione” di Tolstoj, Teleromanzo Rai del 1965 di Enriquez, Del Buono, Moriconi. Si tratta di una conferenza-spettacolo multimediale (ingresso gratuito) - nell’anniversario della nascita di Valeria Moriconi - con la conduzione di Carlo Infante, docente di Performing Media, che utilizza una sequenza di estratti video dello sceneggiato televisivo combinati con alcune parole chiave (tag) animate in Flash attraverso soluzioni grafiche a cura dello studio Capolinea.

Interviene Emilio Pozzi, docente di storia del teatro all’Università di Urbino, con un contributo storico critico sullo sceneggiato televisivo e con una sua intervista in video a Luca Ronconi, all’epoca attore nel cast di Resurrezione.

La conferenza-spettacolo gode della partecipazione straordinaria di Piera Degli Esposti per una lettura teatrale di Coscienza a posto e Katiuscia in più. Il principe sarebbe stupido a non fuggire in Siberia, recensione dello sceneggiato a firma di Achille Campanile, pubblicata da “L’Europeo”. Viene inoltre presentato nel corso dell’incontro il blog partecipativo su www.scompagina.org in cui gli spettatori potranno intervenire con dei commenti.

Affermava Valeria Moriconi in un intervista rilasciata al “Tv Radiocorriere”: “Ho riletto per la quarta volta il romanzo di Tolstoj. Il personaggio di Katiuscia è tutto scritto: persino il suo modo di girare gli occhi e di correre e di ridere, tutto è scritto con una verità da sbalordire. Forse non avrò alcun merito in questa interpretazione, perché sto bevendo, come una carta assorbente, ogni parola. Spero solo che si capisca con quanto amore e felicità ho lavorato.”

“La Moriconi, bravissima in tutte le inquadrature, nelle scene in tribunale è una Katiuscia ancora troppo fresca, troppo bella ragazza e molto appetibile” scriveva Achille Campanile sulle pagine de “L’Europeo” - “Siamo molto lontani dalla straccioneria pidocchiosa del testo, dalle tracce dell’abiezione in cui è caduta. Si può dire che è meglio, più fresca e desiderabile adesso, che quando, giovinetta, puro fiorellino appena sbocciato, correva lieta per i campi, inseguita dal principe”.

Scompagina/1 vuole proseguire e sviluppare l’esperienza positiva del festival Intrecci, ideato da Valeria Moriconi e varato con la sua direzione artistica nel 2002. Nel contempo, si vuole portare avanti la ricerca del rapporto tra l’opera letteraria e la scena, che ha visto a suo tempo impegnati con passione, da pionieri, Franco Enriquez e Valeria Moriconi. Protagonisti dell’evento – undici appuntamenti da novembre ad aprile - saranno i registi, gli interpreti, in certi casi gli autori stessi, gli scrittori. Ma anche gli spettatori, stimolati ad intervenire direttamente (nei focus group) o in rete (attraverso il blog). Il tutto, perché la memoria di Valeria Moriconi si coniughi con l’attualità, dando vita a nuove esperienze teatrali, sulla scia delle sue intuizioni.

Per informazioni:
biglietteria del Teatro Pergolesi tel. 0731 206888
www.fondazionepergolesispontini.com La conferenza-spettacolo avrà inizio alle ore 17,30





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 novembre 2007 - 1126 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV