Quantcast

Centro diurno socio-riabilitativo ed ostello nel fururo di Villa Borgognoni

2' di lettura 30/11/-0001 -
Il centro diurno socio-riabilitativo al piano terra, l'ostello per un turismo sociale e culturale ai piani superiori. È questa la proposta sull'utilizzo di Villa Borgognoni formulata dall'assessore ai servizi sociali Bruna Aguzzi nella Giunta di martedì scorso con la decisione - da parte dell'esecutivo cittadino - di approfondire subito la questione con tutti i soggetti interessati per verificarne la fattibilità.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


La proposta nasce per rispondere sia alle problematiche che vive il centro diurno “Maschiamonte”, sia all'esigenza di ottimizzare al meglio gli spazi di Villa Borgognoni, consentendo così alla cooperativa di funzionare al meglio. In particolare l'assessore Aguzzi ha sottolineato come l'attuale sede del centro diurno, in via San Giuseppe, non sia più adeguata per dimensione, divisione degli spazi, logistica e assenza di verde alle esigenze dei 14 ospiti, tanto più che il centro diurno ha un utilizzo costante di 48 settimane all'anno per 5 giorni alla settimana.

“Da tempo i familiari degli utenti e le organizzazione di volontariato - ha ricordato l'assessore ai servizi sociali - hanno avanzato la proposta di trasferire il centro presso il piano terra di Villa Borgognoni, già sede del Maschiamonte in periodo antecedente rispetto alla destinazione dell'immobile ad ostello. E già la precedente Amministrazione comunale aveva deciso di effettuare uno studio in ordine alla possibile coesistenza del centro diurno con l'ostello”.

Proprio per queste considerazioni, la Aguzzi ha proposto di riprendere il cammino ora che è imminente la conclusione del rapporto contrattuale con la cooperativa Zanzibar e dunque le parti dovranno necessariamente ritrovarsi a tavolino per definire l'auspicata prosecuzione dell'ostello di Villa Borgognoni. Nel caso in cui lo studio confermasse la possibilità della coabitazione, il centro diurno si trasferirebbe nella sede di via Crivelli già nel corso del prossimo anno.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 novembre 2007 - 1163 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV