Quantcast

Coop: al via Seminar libri, biblioteca gratuita

3' di lettura 30/11/-0001 -
Prende il via nel supermercato Coop di Jesi il progetto “Seminar libri”, la biblioteca gratuita da cui attingere liberamente e dove mettere a disposizione i propri volumi, per condividere e diffondere il piacere della lettura.

da Coop Adriatica


D’ora in poi, i frequentatori del supermercato del Centro commerciale “Gallodoro” potranno scegliere tra un ampio assortimento di testi – oltre 2 mila libri, tra romanzi, saggi, classici, gialli, raccolte di poesie, narrativa per bambini, tutti contrassegnati da un’etichetta rossa – mettere i prescelti nel carrello, leggerli e poi restituirli al punto vendita. Il tutto senza alcun obbligo di registrazione. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Comune di Jesi.

All’inaugurazione di “Seminar libri” hanno partecipato Fabiano Belcecchi, sindaco di Jesi, Valentina Conti, assessore comunale alla Cultura, Luigi Giampaoletti, presidente di Zona soci Coop Marche 2, e Carlo Infante, scrittore, giornalista e docente di Performing media, che contribuirà alla crescita della biblioteca donando un proprio testo. I volumi, donati dai soci volontari e dai consiglieri di Zona soci di Coop Adriatica, sono stati disposti in una libreria bianca con quattro scaffali, vicino all’uscita del negozio. L’area è anche dotata di una postazione per sedersi, dove dedicarsi alla lettura o scegliere con più calma i testi da prendere in prestito. Chi vorrà, inoltre, potrà portare nel supermercato i propri libri, lasciando magari un messaggio tra le pagine.

“Con Seminar libri - spiega Giampaoletti - vogliamo offrire alla diffusione della lettura spazi nuovi, inconsueti e aperti a tutti. Si tratta di un’attività coerente con le politiche sociali della Cooperativa, che fanno della cultura uno strumento di crescita civile e sociale del territorio. Con Seminar libri, infatti, portiamo i libri e la lettura nei supermercati, luoghi frequentati quotidianamente da moltissime persone”.

“Una iniziativa più che lodevole - aggiunge il sindaco Fabiano Belcecchi - perché contribuisce a incentivare la lettura anche tra quanti non frequentano abitualmente biblioteca o librerie. Di certo affianca indirettamente, e con una modalità sicuramente originale, il progetto portato avanti dalla Biblioteca Planettiana di promozione alla lettura: l'istituzione pubblica ha ovviamente come target di riferimento i giovani; questa iniziativa che viene presentata oggi abbraccia una realtà anagrafica più ampia. Ed è dunque meritevole non solo del patrocinio del Comune di Jesi ma anche dell'apprezzamento dell'Amministrazione comunale”.

“Seminar libri” è una variante del bookcrossing, un modo innovativo di diffondere la cultura attraverso lo scambio libero e gratuito di libri usati e messi a disposizione da chi li ha già letti. L’iniziativa ha preso il via nel 2003 da un’idea dei soci volontari di Coop Adriatica all’ipercoop Esp di Ravenna. Da allora, si è diffusa in 14 negozi della Cooperativa, anche in Emilia, Marche e Veneto. Quello di Jesi è il secondo punto di scambio nelle Marche, dopo quello all’ipercoop Centro Porto Grande di San Benedetto del Tronto.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 novembre 2007 - 1593 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV