Quantcast

Fabriano: sisma '97, non accettati gli sgravi nella finanziaria 2008

1' di lettura 30/11/-0001 -
Il Senato della nostra Repubblica non ha accettato di inserire nella legge finanziaria del 2008 lo sgravio del 90% per la restituzione di quanto a suo tempo non versato a causa del sisma che ha colpito la nostra zona nel settembre del 1997.

da Gianfranco Ballelli
coordinatore della maggioranza


In precedenza, il consiglio comunale di Fabriano, su iniziativa del consigliere Angelo Tini, aveva votato all’unanimità un ordine del giorno, fortemente emendato dalla nostra maggioranza, per poter ottenere questa agevolazione. Riteniamo che, pur al di la di necessarie compatibilità di bilancio, la nostra zona ed i nostri concittadini meritino un trattamento uguale a quello riservato, in occasione di simili eventi, ad altre regioni quali il Piemonte e la Sicilia.

Riteniamo anche, che un difforme comportamento, rappresenterebbe in questo caso, una inaccettabile discriminante nei confronti di una popolazione che si è distinta sempre per la sua laboriosità e che non ha mai dati preoccupazioni gravi al governo centrale. Per queste ragioni, rivendichiamo con forza quello che a nostro parere può essere considerato, rimarcando il trattamento riservato ad altre regione, un diritto acquisito. La nostra posizione di protesta, sarà civile ma energica, anche nei confronti di quei parlamentari marchigiani di tutti i partiti che non dovessero appoggiare questa nostra legittima richiesta, quando la legge finanziaria passerà alla camera dei deputati.

A rafforzare ancor più la nostra posizione, presenteremo come maggioranza consigliare, un altro ordine del giorno rafforzativo del precedente, che confidiamo sarà anch’esso votato alla unanimità





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 novembre 2007 - 1000 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV