Quantcast

Premiato il videodocumentario del Parco Gola della Rossa e di Frasassi

2' di lettura 30/11/-0001 -
Il SondrioFestival - Mostra Internazionale dei Documentari sui Parchi è giunto quest'anno alla sua 21a edizione.

da Parco Naturale Regionale Gola della Rossa e di Frasassi


Obiettivo del SondrioFestival è diffondere la conoscenza e la cultura delle aree protette, attraverso la selezione e la proiezione di filmati realizzati esclusivamente in tali aree: uno sguardo privilegiato sui Parchi che non si limitata a diffondere documentari di alta qualità, altrimenti sconosciuti al grande pubblico, ma fa sì che i filmati che partecipano ogni anno alla manifestazione vengano poi conservati presso il “Centro di documentazione aree protette” di Sondrio, costituendo una risorsa preziosa per la diffusione della cultura ambientale. Al concorso cinematografico possono partecipare documentari sul tema dei Parchi Nazionali, le Riserve Naturali e le Aree Protette in genere, nei loro molteplici aspetti: naturalistici, etnografici, storici e gestionali.

La rassegna presenta documentari scelti fra le migliori produzioni mondiali. Una Giuria Internazionale composta da registi cinematografici, naturalisti, giornalisti e dal regista vincitore dell’edizione precedente seleziona le opere da ammettere a concorso e premia le migliori realizzazioni.La qualità delle opere presentate è ben testimoniata dai titoli vincitori delle passate edizioni: fra gli ultimi Nella selezione dei 14 finalisti dell'edizione di quest'anno sono entrate solo tre produzioni italiane.

Fra queste “ LA PIETRA CHE VIVE – Viaggio alla scoperta del Parco Naturale Regionale Gola della Rossa e di Frasassi” realizzato dal Parco in occasione del decennale della propria istituzione. Si tratta di un’eccellente produzione dedicata agli aspetti naturalistici ed alla notevole biodiversità che caratterizza questo territorio. Nel corso dell'assegnazione dei premi finali, “LA PIETRA CHE VIVE” si è aggiudicato il premio “Regione Lombardia” per il miglior documentario che dia visibilità agli aspetti naturalistici, culturali, paesaggistici ma anche economici delle aree protette italiane, con la motivazione “Il documentario descrive in modo esauriente un piccolo Parco appenninico ed evidenzia efficacemente la grande diversità di specie animali e di ambienti geologici e vegetali”.

“Siamo onorati del premio che ci è stato assegnato - ha detto Fabrizio Giuliani, presidente del Parco Gola Rossa e di Frasassi - e questo riconoscimento internazionale premia gli sforzi e le scelte dell’Amministrazione che tra le proprie priorità assume anche la divulgazione della conoscenza sul patrimonio naturalistico e ambientale di un territorio che dobbiamo impegnarci a conservare perché possano goderne le generazioni che verranno”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 novembre 2007 - 1093 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV