Quantcast

Oltre mille firme per la campagna Libero da Ogm

1' di lettura 30/11/-0001 -
Pieno successo dei banchetti informativi organizzati in vari punti della città per un modello agroalimentare di qualità, legato alla storia del territorio e soprattutto libero da Ogm.

dal Comune di Jesi
www.comune.jesi.an.it


Le firme raccolte dalle varie associazioni aderenti all'iniziativa - Acli, Adiconsum, Cia, Cna, Coldiretti, Confartigianato, Coop adriatica, Coopagri, Federconsumatori, Legacoop, Legambiente, Slow food e Wwf - sono state più di mille. “Il risultato ottenuto dimostra la sensibilità dei cittadini di Jesi e della Vallesina - ha spiegato Roberto Profili della Confagricoltori - verso una alimentazione sana ed una agricoltura rispettosa dell’uomo e dell’ambiente, la sola che può essere fondamento per le future generazioni della qualità della vita”.

A livello nazionale è già stato superato l’obiettivo di raccogliere tre milioni di firme. Per chi non ha ancora firmato ricordiamo che la campagna “Liberi da Ogm” si protrae fino a domenica 9 dicembre e che è possibile esprimere il proprio voto all’indirizzo web www.liberidaogm.org o contattando una delle associazioni sucitate.

“Chiediamo il voto di tutti - ribadiscono ancora oggi gli organizzatori - perché lo sviluppo agroalimentare (e generale) dell’Italia sia moderno, innovatore, mirato sulla qualità della vita e della nostra salute, attento alla biodiversità, sicuro e rispettoso dell’ambiente e del clima”. L’auspicio della coalizione è che con i voti raccolti si possa esercitare una pressione maggiore sul Governo italiano ed europeo in modo che in materia di Ogm si tenga conto del sentire espresso dall’opinione pubblica piuttosto che di interessi economici di parte.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 novembre 2007 - 1099 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV