Quantcast

C. M. Esino-Frasassi: al via i corsi per operatori di malati d’Alzheimer

3' di lettura 30/11/-0001 -
Al via i corsi per familiari ed operatori dei malati d’Alzheimer ed altre demenze.

da C. M. Esino-Frasassi


Il primo corso, in programma il 1 dicembre 2007, è destinato a fornire informazioni ai familiari di persone affette da malattia d’Alzheimer. Il secondo, in calendario giovedì 29 e venerdì 30 novembre, punta a formare operatori sanitari dei Servizi Territoriali, delle RSA e case di riposo su questa malattia e sulle altre demenze. Ad annunciare i progetti, unici nell’intera zona montana e probabilmente in provincia, è Massimo Del Moro, Assessore Servizi Sociali della Comunità Montana dell’Esino Frasassi. che in collaborazione con Marche SM Onlus, Alzheimer Italia Marche, Informadonna della C.M. Esino Frasassi e Informadonna della Regione, ha dato vita a questi momenti formativi di grande importanza

“Nel primo caso abbiamo deciso – entra nel merito Del Moro - di privilegiare gli aspetti d’intervento assistenziale non farmacologico e di supporto psicologico. Si discuteranno le realtà organizzative locali e le linee di programmazione della regione Marche e per questo il ciclo lascia ampio spazio all’interazione tra docenti (neurologi, psichiatri, infermieri avvocati ed esponenti delle Associazioni) e familiari. Il tutto – sottolinea - è gratuito e, soprattutto, siamo riusciti a non porre limiti nel numero di partecipanti”.

Scontato affermare che in ogni caso è necessaria l’iscrizione, da fare entro le ore 12 del 23 novembre 2007 con un semplice contatto telefonico con la Segreteria organizzativa, curata da Maura Bartoccetti, tel. 0732.695259.

“Il programma – continua Del Moro - nelle sessione mattutina, prevede l’apertura dei lavori da parte del dottor Mario Ciappelloni, con la prima relazione del dr. Pucci, dedicata all’introduzione sulla morbo di Alzheimer e altre demenze, mentre le altre si occuperanno dell’impatto della malattia sul familiare e relazione con la persona malata (dr. Ranaldi) e del supporto psicologico per i familiari (dr. Paoletti). Interessanti – tiene a rilevare Del Moro – anche gli interventi del dr. Belardinelli su come dovrebbe funzionare un’Unità Valutazione Alzheimer e quello del dr. Cappelloni sull’organizzazione locale attuale per il malato d’Alzheimer, che il dr. Ragaini rapporterà al Piano Sanitario Regionale ed il dr. Burattini al ruolo del Medico di Medicina Generale. Nella Sessione pomeridiana non saranno trascurati neanche gli argomenti sulla tutela legale del paziente con demenza e responsabilità dei familiari (dr. Caldarelli), quelli infermieristici (Cecchini- Grini), quelli etici della demenza e la partecipazione attiva dei cittadini nella ricerca e nell’assistenza (dr. Pucci) con la Presidente Associazione Alzheimer Marche Maria Brega che parlerà del ruolo delle Associazioni”.

L’assessore, naturalmente tiene molto a presentare l’altro corso, in programma il 29 e 30 novembre “deputato a formare operatori sanitari dei Servizi Territoriali, delle RSA e case di riposo sulla malattia d’Alzheimer e sulle altre demenze. Dopo un’introduzione sulla malattia – rileva - saranno più approfonditamente trattati temi sulle modalità di gestione e relazione con la persona affetta da demenza, sulle necessità dei familiari e sul carico di lavoro degli operatori. Infine, si darà uno spaccato della realtà organizzativa attuale e delle linee di programmazione della regione Marche. Ogni sessione – aggiunge - è organizzata in modo da lasciare ampio spazio all’interazione tra docenti e discenti, allo scambio d’esperienze ed alla discussione dei temi trattati. Per altro il materiale didattico sarà disponibile sia in forma cartacea che su supporto elettronico. In questo caso - conclude Del Moro - il corso è a numero chiuso e prevede la partecipazione di massimo 45 discenti. La presenza, anche in questo caso gratuita, deve essere confermata entro le ore 12 del 23 novembre 2007 con le stesse modalità precedenti”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 novembre 2007 - 1004 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV