Quantcast

Quattro arresti per droga

3' di lettura 30/11/-0001 -
I carabinieri della Compagnia di Jesi in alcune operazioni che hanno coinvolto tutti i comuni della Vallesina hanno arresatato quattro spacciatori. Inoltre sono stati rinvenuti e sequestrati circa due etti di stupefacente e 1200€ in contanti oltre a materiale per il confezionamento e il taglio della sostanza, bilancini di precisione e alcuni telefoni cellulari.
Sono stati segnalati alla Procura 7 giovani perché consumatori di sostanze stupefacenti.

di Michele Pinto
michele@vivere.marche.it


A Moie di Maiolati Spuntini i Carabinieri della locale stazione insieme ai colleghi di Castelplanio hanno arrestato J.C., ventisettenne, cittadino tunisino, operaio residente a Monte Roberto, in regola con il permesso di soggiorno. Trovato in possesso di grammi 15 circa di hashish e di euro 200 circa, provento dell’attività di spaccio è stato bloccato in una piazzetta, luogo ove era stato notato un via vai di giovani i quali verosimilmente acquistavano stupefacenti dallo straniero.

A Castelbellino stazione gli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile ed i colleghi della Stazione di Moie hanno arrestato G.A. ventiseienne disoccupato del luogo. Si trovava fermo all’interno della propria autovettura in un luogo frequentato da tossicodipendenti ed è stato trovato in possesso di un involucro contenente 5 grammi di cocaina e euro 200 circa, verosimile provento di precedente attività di spaccio.
Nella successiva perquisizione della sua propria abitazione è stato rinvenuto circa un etto di cocaina già suddivisa in dosi di circa 5 grammi cadauna, segno che il giovane riforniva clienti di un certo livello: il valore di mercato di ogni involucro arriva a 500€.
L’uomo già da tempo era seguito dai Carabinieri ma è stato difficile coglierlo sul fatto, infatti lo stesso non cedeva singole dosi ma una discreta quantità di droga a clienti fissi a volte direttamente al domicilio dei consumatori.

A Jesi sempre gli stessi militari che hanno operato a Castelbellino coglievano all’atto di cedere una dose di marijuana del peso di grammi 10 circa a un giovane del luogo, una coppia di fidanzati, si tratta di C.A. ventuno anni disoccupato di Maiolati Spontini, e la fidanzata C.V. ventenne Jesina, studentessa Universitaria a Perugia.
I due si aggiravano con l’auto della ragazza in dei luoghi di ritrovo di giovani dove venivano contattati per avere maijuana. Nella perquisizioni presso l’abitazione del ragazzo sono stati rinvenuti circa 500 euro, verosimile provento di attività di spaccio e materiale per il confezionamento della marijuana. Nell’abitazione della ragazza nenivano rinvenuti 50 grammi circa di marijuana divisa in dosi, una decina di grammi di “hashish” sempre in dosi, materiale per il confezionamento dello stupefacente e grammi 5 circa di mannite, sostanza solitamente usata per il taglio della cocaina.

Tutti gli arrestati si trovano nel Carcere anconetano di Montacuto ad eccezione della ragazza che è stata condotta in quello pesarese di Villa Fastigi.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 novembre 2007 - 2046 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV