Quantcast

Jesini virtuosi: donazioni di sangue aumentate del 10%

2' di lettura 30/11/-0001 -
Un sincero ringraziamento è rivolto dalla Zona Territoriale n. 5 a tutti i donatori di sangue ed alle sezioni AVIS della Vallesina.

dalla Asur 5


Nei primi mesi dell’anno, infatti, le donazioni per la raccolta di plasma sono aumentate del 10 % rispetto allo stesso periodo dell’anno 2006, arrivando a quasi 2.000 litri di plasma raccolto dal Centro Trasfusionale di Jesi, aumentando nello stesso tempo anche le donazioni di sangue intero di circa il due per cento, fino a raggiungere la quota di circa 5.600.

I risultati sono sicuramente importanti ed incoraggianti, ma che ancora non riescono a coprire la richiesta di immunoglobuline derivate dal sangue, ancora superiore alle donazioni. L’invito è quindi alla sensibilizzazione verso la donazione, un elemento cruciale per assicurare la migliore assistenza trasfusionale ai pazienti.

Nella raccolta di plasma, sono diverse le tipologie che possono essere scelte:
donazione di plasma in aferesi, che permette di raccogliere fino a 600 ml. di plasma, con un intervallo minimo, tra una donazione e l’altra, di 60 giorni
donazione di globuli rossi e plasma, che permette di raccogliere, oltre ai globuli rossi, fino a 400 ml. di plasma, con un intervallo minimo di 90 giorni per l’uomo e di 180 giorni per la donna
donazione di plasma e piastrine in aferesi, che permette di raccogliere, oltre alle piastrine, fino a 400 ml. di plasma, con un intervallo minimo di 60 giorni.

La donazione in aferesi consiste nella separazione, già al momento della donazione, del sangue intero negli emocomponenti che lo costituiscono, sottoponendolo alla forza centrifuga e utilizzando la differenza di peso specifico di ogni componente. Tutti i tipi di aferesi sono effettuati con apparecchiature di ultima generazione, altamente sicure ed affidabili; mentre i circuiti di raccolta utilizzati durante la separazione sono sterili e monouso, quindi senza alcun rischio di infezioni.

Tale forma di donazione va prenotata (tel. 0731/534237 – tutti i giorni, dalle 11 alle 13), per favorire una migliore organizzazione del servizio e delle esigenze del donatore. Un grazie convinto quindi, a vantaggio della migliore assistenza trasfusionale per i malati.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 27 novembre 2007 - 1014 letture

In questo articolo si parla di





logoEV
logoEV